Da domani su rai cinque andrà in onda un nuovo reality che impegnerà i suoi concorrenti nell’ideazione e progettazione di oggetti di design di uso comune.Se ci si ferma a riflettere un momento, infatti, ci si accorgerà che parte della nostra vita è cambiata in seguito alle innovazioni del design moderno e contemporaneo.

Si può pensare alle opere architettoniche e di interior design del celebre Mies Van De Rohe come al 63enne francese Philippe Starck, il “professore e giudice” della classe composta dai dodici concorrenti del format, che ha ripensato oggetti quali, ad esempio, lo spremiagrumi di Alessi, arrivato sul mercato nel 1991, il Juicy Salif.

L’idolo di moltissimi giovani aspiranti design sarà il maestro a cui toccherà di fare da talent scout televisivo, aprendo le porte della sua école.

Gli studenti passeranno dall’idea creativa alla realizzazione in computer grafica del modello, dai test sul campione fisico alla fase finale del lancio promozionale di esso.

Design for life – Sognando Philippe Starck” promette di coinvolgere un pubblico numeroso interessato alla funzionalità e alla cultura della forma.

Durante la prima puntata, infatti, la classe sarà portata in un ipermercato per individuare un esempio di buon design ed uno di cattivo, scelta che dovranno poi giustificare di fronte a Starck, che sarà un giudice impietoso: in questa fase verranno eliminati i primi due concorrenti.

Il vincitore firmerà un contratto di 6 mesi per lavorare nella farm di Starck.