E’ stato definito l’architetto dei Doors. Ray Manzarek, tastierista della famosa band di Jim Morrison, è morto in Germania all’età di 74 anni.

Il tastierista, che fondò uno dei gruppi storici del rock, è deceduto dopo un’estenuante lotta contro un tumore.

Nato a Chicago il 12 settembre del 1939, Ray Manzarek  viene considerato il pilastro, la mente della band americana che ha segnato in assoluto le pagine del rock psichedelico degli anni Sessanta e Settanta.

Tant’era la sua importanza all’interno del gruppo che dopo la morte del frontman Jim Morrison, avvenuta nel 1971, fu lo stesso Mazarek a raccogliere l’eredità dei Doors, non smettendo mai di suonare e creare musica.

Appena appresa la notizia della scomparsa dell’amico e collega, Krieger ha fatto sapere di essere profondamente addolorato: “Sono grato di essere stato in grado di suonare le canzoni dei Doors per oltre una decade. Ray è stata una parte importante della mia vita e mi mancherà”.

Oltre ad essere stata la colonna portante della celebre band dei Doors, a Manzarek è attribuito il merito per aver scoperto vari talenti musicali dopo quello di Morrison. A lui si deve infatti la nascita della banda punk degli X e la scoperta di molti altri artisti del panorama musicale americano degli ultimi anni.

 ”I Doors erano il suono di Los Angeles -ha twittato Slash, altra leggenda del rock- Riposa in pace Ray, le parole non hanno significato ora”.

la famiglia di Manzarek ha chiesto di devolvere le eventuali donazioni all’associazione standup2cancer.org.

photo credit: indigo_girl via photopin cc

Ecco i video:
“Light my fire”

“Hello,I love you”

“When The Music’s Over”

“Tuch Me”