Fra poco più di un mese inizierà la 69° edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Questa edizione è una tappa importante della kermesse di cinema più conosciuta d’Italia in quanto la Mostra compie 80 anni (1032-2012).

Per celebrare questo importante compleanno è stata organizzata una importante retrospettiva che si chiamerà, appunto, “80!”.

Durante i dieci giorni della Mostra verranno proiettati alcuni dei film che hanno partecipato alle precedenti edizioni e che sono stati poi depositati nelle Collezioni dell’Archivio Storico delle Arti Contemporanee della Biennale (ASAC). Tra l’enorme mole di pellicole ne sono state selezionate solo dieci che sono poi state restaurate e che verranno presentate in anteprima mondiale e Venezia.

Opere uniche che sono praticamente  impossibili da trovare nel resto del mondo. Un patrimonio culturale e storico che, grazie all’opera di Alberto Barbera, sono stati approntati per trovare dei nuovi canali di distribuzione e di fruizione.

I dieci film selezionati per “80!” sono:

Poslednjaja noč’ (L’ultima notte) di Julij Jakovlevič Rajzman

Dieu a besoin des hommes di Jean Delannoy

Genghis Khan di Manuel Conde e Salvador Lou

Il brigante di Renato Castellani

Free at Last di Gregory Shuker, James Desmond e Nicholas Proferes

Pagine chiuse di Gianni Da Campo

-Stress-es tres-tres- di Carlos Saura

Pytel blech (Un sacco di pulci) di Věra Chytilová

Zablácené město (La città nel fango) di Václav Táborský

Ahora te vamos a llamar hermano di Raoul Ruiz