Sono già passati quattro anni da quel 15 aprile del 2010, quando la televisione italiana perdeva uno dei pilastri, uno dei capisaldi della sua storia: Raimondo Vianello. Una vita assieme alla sua compagna di sempre, quella Sandra Mondaini che da lì a pochi mesi l’avrebbe seguito.

Nato a Roma il 7 maggio 1922, Raimondo Vianello è stato un attore, conduttore televisivo e sceneggiatore italiano. Una carriera iniziata alla fine degli anni quaranta e, di fatto, mai interrotta. Ha lavorato a lungo per il cinema, come attore comico e sceneggiatore. Poi divenne conduttore televisivo di noti varietà, prima sulla Rai e poi sulle reti Mediaset. Insieme a Mike Bongiorno e Corrado, è considerato uno dei padri fondatori della televisione italiana. La sit-com Casa Vianello è ancora oggi uno dei programmi più seguiti.

LEGGI ANCHE

Mike Bongiorno anniversario morte: Leonardo.it lo vuole ricordare così…

Giulio Andreotti morto: da Twitter a Facebook, la satira trionfa sui social network

Grillo contro TgCom: “Non inquadrate mai la piazza”, la replica “Noi diamo spazio a tutti; e te?”