Ricordate il video pubblicato qualche giorno fa su YouTube di Marina Shifrin (ne avevamo parlato qui), la ragazza che, frustrata dal suo lavoro poco redditizio, molto faticoso e soprattutto finalizzato a meri risultati commerciali che poco considerano le variabili umane e qualitative (benvenuta nel Mondo Marina), ha deciso di licenziarsi ballando sulle note di una canzone di Kanye West.

La risposta da parte dell’azienda per la quale Marina lavorava non si è fatta attendere ed è arrivata esattamente con lo stesso espediente: un video chiamato “An Interpretive Dance From Next Media Animation Set To Kanye West’s Gone” e postato su YouTube, in cui tutti gli impiegati ballano e il cui messaggio in sostanza è: “Marina si è licenziata? E noi assumiamo!”. Con tanto di annotazione finale contenente la mail per candidarsi.

Nella clip quelli che dovrebbero essere gli ex colleghi della ragazza si scatenano ballando in ufficio, in sovrimpressione dei commenti che affermano che l’azienda richiede sì orari rigidi e tanto impegno, ma che ripaga ampiamente i sacrifici dei suoi impiegati non lasciandoli mancare nulla.

Marina sarà stata anche geniale nell’ideare il suo bel video virale, ma la sua azienda non è stata da meno, anzi…