Sembrava dovesse chiudere anche 610 il programma di Radio 2 con Lillo e Greg insieme a Babylon di Carlo Pastore e Mu di Matteo Bordone dopo le indicazioni del direttore artistico di Radio Rai Carlo Conti che per la rete 2 della Radio vuole più musica e meno parole. La nuova Radio 2 immaginata da Carlo Conti infatti sarà ricca di musica (commerciale) a discapito di qualche programma dove era la parola a prevalere.

Lo stesso Pasquale Petrolo, in arte Lillo, aveva confermato la cancellazione di 610 dal palinsesto di Rai Radio 2: “E’ vero, il programma non tornerà. Ci dispiace per la squadra ma soprattutto per il pubblico, dopo quattordici anni di un così grande successo saranno in tanti a rimanere delusi. Ma se la rete e il direttore artistico vogliono fare una radio con la quale noi non c’entriamo niente, rispettiamo le loro scelte”.

La stessa Radio 2 aveva replicato alla dichiarazione di Lillo dicendo: “Noi non siluriamo nessuno. Il palinsesto si prepara con i direttori di rete. A Lillo e Greg hanno chiesto di ricaricarsi facendo il fine settimana e non hanno accettato. Comunque gli è stato chiesto di pensare a qualcosa di nuovo per gennaio”.

Il programma ora pare che debba tornare in onda infatti, nella serata di ieri, la pagina Facebook ufficiale di Radio 2 ha scritto in un post: “610 – Sei Uno Zero Radio2 tornerà.Per la prima volta non possiamo dar retta al Grande Capo Etsiqaatsi, perché a noi 610 sta molto a cuore. Stiamo lavorando ad una nuova versione del programma con Lillo, Greg e Alex Braga, dalla sala B di via asiago con la partecipazione del pubblico.Vi terremo aggiornati.”

Il programma condotto da quattordici anni da Lillo e Greg con Alex Braga (dallo scorso anno professore ad Amici di Maria De Filippi) è  ormai un cult della radiofonia italiana. Negli anni hanno lavorato i più popolari e conosciuti comici da Caterina Guzzanti a Marco Marzocco da Paola Minaccioni a Virginia Raffaele. Un programma molto scritto e con tantissimi ospiti, un vero e proprio varietà radiofonico difficile e costoso da realizzare che probabilmente diventerà un appuntamento del weekend per ragioni di costo e organizzazione.