Chiuso finalmente il capitolo Harry Potter, che gli ha portato fama internazionale, il giovane attore statunitense Daniel Radcliffe si prepara a diventare grande, e non solo in senso anagrafico.

Radcliff abbandonerà definitivamente i ruoli scritti per un pubblico di adolescenti, confrontandosi con un tema rivolto ad un target adulto.

Dopo l’atteso horror The woman in Black, in uscita nelle sale americane a Febbraio 2012 – in cui l’attore interpreta un giovane avvocato alle prese con il vendicativo fantasma di una donna – pare che il volto del maghetto più famoso del mondo sia il più quotato per l’interpretazione di Allen Ginsberg, noto poeta della beat generation, nel film Kill Your Darlings.

Il film, diretto da un esordiente, il giovane John Krokidas, sarà un thriller incentrato sull’amicizia di Ginsberg con Jack Kerouac, William S. Burroughs e Lucien Carr.

Poeta gay e figura molto controversa, negli Stati Uniti del secondo dopoguerra divenne famoso per la sua condanna della repressione sessuale, del militarismo e del materialismo.

Fra le sue opere più importanti non si può dimenticare The Howl (L’urlo), che gli costò un processo per oscenità.

Nel 2010 è uscito un film dal titolo proprio L’urlo, che in Italia è stato distribuito purtroppo in pochissime copie, dove il ruolo di Ginsberg era affidato a James Franco.