Alla vigilia dell’uscita in Italia (previsto per il 17 gennaio) della sua ultima fatica, Quentin Tarantino guarda già al futuro e ad una nuova produzione, un terzo film che chiuda la trilogia ideale cominciata con Bastardi senza gloria e proseguita con l’imminente Django Unchained.

Si potrebbe chiamare Killer Crow e, rivela i regista al sito The Root, potrebbe trattare la storia di ribellione di alcuni soldati neri in Europa durante la II Guerra Mondiale (precisamente nel 1944), “fottuti dagli Americani” e impegnati a lasciarsi una scia di morte fino in Svizzera. In origine questa vicenda, che andrebbe comunque rimpolpata e ulteriormente romanzata per farne un lungometraggio a sé, costituiva un episodio contenuto in Bastardi senza gloria, poi eliminato dalla sceneggiatura.

Mentre la testa creativa di Quentin lavora, arrivano i primi premi per la sua ultima pellicola che verrà presentata a Milano il prossimo 3 gennaio, e a Roma il 4 gennaio. In occasione di quest’ultima data, il regista riceverà durante una serata del settimo Festival Internazionale del Film il premio alla carriera dalle mani del grande Ennio Morricone che, insieme alla cantante Elisa, ha composto proprio la colonna sonora di Django Unchained.

photo credit: Superfloop via photopin cc