Rita Forte, nuova protagonista di “Unomattina“, è uscita allo scoperto svelando il terribile periodo trascorso qualche anno fa quando, oltre a perdere l’amatissima madre, ha assistito quasi contemporaneamente alla chiusura della sua trasmissione. Intervistata dal settimanale di gossip “DiPiù Tv“, la cantante si è lasciata andare a quei ricordi dolorosi:

“Dopo Cominciamo bene, mi sono dovuta rimboccare le maniche. La chiusura del programma, nel 2010, è arrivata all’improvviso ed è stata un brutto colpo, anche perché ero già reduce da un periodo difficile: pochi mesi prima, era scomparsa mia madre, cui ero legatissima: pensi che vivevamo ancora insieme. E’ stato un dolore atroce, che non ho ancora superato del tutto. Ritrovarmi, in poco tempo, senza il mio affetto più grande e senza il mio programma è stato terribile. Ho rischiato di cadere in un baratro e di non uscirne mai più. E invece, con l’aiuto della fede, piano piano sono riuscita a risollevarmi. E anche a ‘reinventarmi’: visto che in tv non c’erano possibilità, ho provato a mettermi in gioco in una veste nuova: quella di attrice. Ho cominciato a lavorare in teatro e, per fortuna, è andata bene. perché non ho più smesso. E poi, ho continuato a cantare, facendo serate in giro per l’Italia”.

La Forte, quindi, ha rischiato di cadere in depressione, ma ha trovato nella fede l’aiuto giusto per poter continuare a resistere. Adesso è serena, soddisfatta del suo lavoro e di nuovo innamorata:

“Durante un mio concerto, nel 2011, ho ritrovato Raniero, il mio attuale compagno. Lui è stato il mio primo amore, ma poi ci siamo persi di vista. Ci siamo incontrati di nuovo dopo trent’anni e, da allora, non ci siamo più lasciati”.