I provini del Grande Fratello? Tutti una bufala, sanno già chi entrerà e perché. E’ questo il succo di quanto ha dichiarato Sergio Nicosia, di professione aspirante gieffino senza successo da alcuni anni.

Quello dei provini truccati è un dubbio che assilla le cronache sin dalla prima edizione del padre di tutti i Reality Show, ormai dodici anni fa.

Ora a prendersi carico delle illazioni c’è proprio Nicosia che da anni tenta di diventare concorrente senza riuscirci e che ormai su Facebook ha un gran numero di fan.

Sergio ha rilasciato una intervista in cui racconta il suo punto di vista.

Stando a Nicosia la prova che qualcosa non funziona risiederebbe nei criteri con cui è stato scartato dall’edizione numero undici, quella dello scorso anno.

Dopo i provini per il Grande Fratello 11,  in cui stando a Nicosia sarebbe arrivato sedicesimo su 30.000 aspiranti gieffini, gli è stato preferito Nathan Nelli, giunto 12 posizioni più indietro e facente parte allora dell’agenzia di Lele Mora e, sempre secondo l’aspirante ospite della casa, senza alcun motivo.

Sarebbero inoltre molti altri i concorrenti raccomandati con parenti all’interno del mondo dello spettacolo stando ancora a Nicosia.

Certo è una sua esplicita opinione senza fondamenti differenti dalle sue stesse parole, l’unica osservazione lecita è che anche questo modo di veicolare messaggi in rete o sulle testate online è un ottimo trampolino di lancio per far parlare di sé.