Fiocco di neve è realmente esistito ed era un raro esemplare di gorilla bianco trovato nella Guinea Equatoriale nel 1966 che ha ispirato Le avventure di Fiocco di neve di Andres G. Schaer nelle sale dal 3 gennaio distribuito da Notorius Pictures.

Mix di realtà e animazione digitale, la pellicola racconta di Fiocco di Neve, questo gorilla albino dello zoo di Barcellona che si distingue per essere l’unico esemplare al mondo della sua specie. Il suo colore bianco lo rende particolarmente amato dai bambini ma fa sì che gli altri gorilla non lo accettino. Un giorno, Fiocco di Neve viene a sapere che la famosa Strega del nord è di passaggio in città e decide di rintracciarla per chiederle una pozione che lo faccia diventare scuro in modo da non sentirsi più diverso. Lungo la strada, troverà nuovi amici disposti ad aiutarlo e un inarrestabile nemico che vuole catturarlo.

Incentrato sul tema della diversità e del relativo valore, la trama risulta istruttiva, ma senza retorica, contenendo un esplicito richiamo al coraggio di sfidare le altrui ottuse preclusioni, difendendo la propria libertà di essere se stessi.

Ecco un assaggio del film: