La squadra di La7 funziona e non si cambia ha dichiarato Urbano Cairo durante la presentazione dei palinsesti di La7 per la prossima stagione televisiva 2015-2016 mettendo a tacere le voci che volevano l’arrivo di un direttore di rete che mediasse le anime della rete posizionata sul numero 7 del telecomando.

Le due grandi novità si chiamano 1992 e Boss dei comici. Se La7 ha confermato quasi tutta la linea politico-informativa per la prossima stagione prevede un po’ di intrattenimento in più.

Alessandro Siani su La7 con Il boss dei comici

Da ottobre andrà in onda una sfida tra nuovi comici in una sorta di talent sulla comicità chiamato Il boss dei comici, che ricorda molto un mix tra Made in Sud e Fattore C che doveva andare in onda con Conti e Cirilli su Rai Uno, dove i comici spiega Cairo: “Verranno addestrati da coach molto conosciuti, come Antonio Giuliani, Dado, Paolo Caiazzo, Omar Fantini e poi ci sarà un boss dei comici che alla fine giudicherà. I boss saranno comici di prima grandezza come Alessandro Siani, che ha già dato la sua disponibilità”.

1992 in chiaro con introduzione di Mentana

Altra novità è l’arrivo in chiaro della serie su Mani Pulite ideata da Stefano Accorsi 1992 con un’introduzione affidata a Enrico Mentana: “Avremo i diritti disponibili da novembre ma, insieme alla trasmissione delle dieci puntate, vorremo montare una cosa importante con una presentazione adeguata di Enrico Mentana o un dibattito successivo. Adesso vediamo come fare con Mentana, ci stiamo gia pensando”.

L’informazione di La7

Urbano Cairo ha confermato che La7 anche nella prossima stagione sarà sulla notizia e sull’informazione, ormai nel dna della rete, confermando Enrico Mentana alla direzione del TGdiLa7 tornano dal prossimo autunno anche Giovanni Floris con DiMartedì, Gianluigi Paragone con La Gabbia, Corrado Formigli con Piazzapulita e l’appuntamento quotidiano con Lilli Gruber in Otto e mezzo.

Confermata anche la serata di Maurizio Crozza per la prima parte dell’anno televisivo mentre non ci saranno né le Invasioni Barbariche di Daria Bignardi né Announo di Giulia Innocenzi. 

Per il momento è sospesa la presenza di Michele Santoro che si è preso una pausa per pensare a nuovi progetti e programmi sempre più come autore e meno come conduttore.

Per quanto riguarda l’informazione e il costume Tiziana Panella condurrà un contenitore pomeridiano dalle 14.30 alle 16.30 in una fascia oraria molto difficile e sfortunata per La7 come precisa Cairo: “Dobbiamo crescere nel pomeriggio perché non è più accettabile perdere troppe posizioni rispetto al prime time basterebbe guadagnare un punto percentuale per riallinearsi”. Nel pomeriggio della primavera partirà anche un programma con Myrta Merlino.