Apre le porte al pubblico Paisley Park, la leggendaria dimora-studio di Prince, prematuramente scomparso lo scorso 21 aprile.

NELL’UNIVERSO DELLA POP STAR

“Prince ha sempre voluto aprire al pubblico Paisley Park – ha dichiarato la sorella del musicista Tyka Nelson – e stava lavorando attivamente su questa idea. Solo poche centinaia di persone hanno avuto la rara opportunità di fare un tour nella tenuta. Ora i fan di tutto il mondo potranno vivere nell’universo di Prince quando per la prima volta apriremo le porte di questo posto incredibile”. La dimora di Paisley Park, situata nei dintorni di Minneapolis, fu inaugurata nel 1987. Nel corso degli anni, Prince l’ha utilizzata anche per eventi speciali e concerti riservati a pochi fortunati.

I BIGLIETTI

La casa dell’artista diventerà un museo aperto al pubblico. Disponibili da oggi i biglietti in America. L’apertura ufficiale sarà a partire dal 6 ottobre. Il percorso di visita aperto a gruppi di 25-30 persone durerà circa 70 minuti, sarà concesso di percepire l’atmosfera degli studi dove Prince ha registrato, prodotto e mixato suoi successi. Migliaia i reperti presenti, dai suoi archivi personali all’iconico guardaroba di concerti, premi, strumenti musicali, opere d’arte, registrazioni video rari, automobili e motocicli.

ACCOLTE LE RICHIESTE DEI FAN

“L’apertura di Paisley Park è qualcosa che Prince avrebbe sempre voluto fare” ha confessato Bremer Trust, il gestore delle finanze di Prince – “Poche centinaia di persone hanno avuto la rara opportunità di visitare la tenuta mentre era ancora in vita. Ora, i fan di tutto il mondo saranno in grado di sperimentare e conoscere il mondo di Prince per la prima volta, quando apriremo le porte di questo luogo incredibile”. Sparsa lo scorso mese la voce che la famiglia del musicista volesse vendere la dimora (il cui valore è stimato sui 10 milioni di dollari), ma i messaggi e le proteste dei fan hanno indotto gli eredi a cambiare strategia.