L’icona del pop, Prince Rogers Nelson, in arte Prince, è scomparso improvvisamente lo scorso 21 aprile senza lasciare alcun testamento. La conferma arriva da una lettera inviata al tribunale del Minnesota dalla sorella Tyka: “Non sono a conoscenza dell’esistenza di un testamento – ha dichiarato Tyka - e non ho ragione di credere che abbia lasciato qualsiasi tipo di documenti di successione“, richiedendo pertanto la nomina di un amministratore straordinario per decidere del patrimonio del fratello.

In base alla legge del Minnesota, in assenza di testamento, tutte le sorelle e i fratelli hanno diritto a una quota della fortuna. L’istituzione di un amministratore bloccherebbe tuttavia la procedura. Sei ad ora i pretendenti: Tyka Nelson, l’unica sorella effettiva di Prince, anch’essa nata da John L. Nelson e Mattie Shaw, oltre a cinque fra sorellastre e fratellastri, Norrine, Sharon, John, Omarr e Alfred.

Secondo i documenti depositati in tribunale, Tyka si ritiene autorizzata ad avanzare la richiesta poiché unica sorella “vera” di Prince. Nello specifico, la sorella della pop star chiede la nomina come amministratore di Bremer Bank, società che per anni ha lavorato per Prince e che quindi è nella posizione migliore per amministrare i suoi beni.

A quanto ammonti la fortuna di Prince invece non è ancora chiaro: si è inizialmente parlato di 800 milioni di dollari, poi diventati 300 e ora ridimensionati a circa 150 milioni. Le stime non tengono tuttavia conto di alcune proprietà immobiliari, ma soprattutto del boom di vendite post morte e delle decine di canzoni mai pubblicate, tra le quali pare esserci addirittura un album realizzato con Miles Davis. Da qui l’urgenza, secondo al sorella, di nominare subito un amministratore.

Dalla scorsa settimana, i dischi di Prince sono (prevedibilmente) tornati in classifica, specialmente negli Stati Uniti, dove l’album The Very Best of Prince (pubblicato nel 2001) si è addirittura piazzato in testa alla classifica, seguito da Purple Rain (sesto album di Prince). Entrato nella top ten, scalando la classifica fino alla sesta posizione, è invece The Hits/The B-Sides, compilaton di tre dischi pubblicata nel 1993.