Il cantante americano Prince,il cui vero nome è Prince Rogers Nelson, è morto all’età di 57 anni e il suo corpo pare sia stato trovato nella sua casa del Minneapolis. A dare la notizia della scomparsa del re del pop è il sito TMZ e anche il New York post che titola “Prince è morto a 57 anni” mentre le cause della morte sono ancora oscure.

Una settimana fa il cantante era stato portato d’urgenza in ospedale facendo atterrare il suo jet privato in Illinois ma il giorno seguente su twitter e dal vivo presentandosi ad un concerto aveva tranquillizzato tutti i suoi fan sul suo stato di salute. Anche il suo agente aveva fatto sapere che si trattava solo di una semplice influenza.

Prince, famoso soprattutto negli anni ottanta e novanta, è stato un cantante e musicista che si è divertito a spaziare i più svariati generi musicali: rock, pop, punk, jazz e rap solo per citarne alcuni. Ha debuttato nel 1978 con il disco Da For You e ha sempre attirato l’attenzione dei fan e dei media con atteggiamenti insoliti, provocatori e fuori dagli schemi. Tra i suoi maggiori successi è impossibile non citare Purple Rain, Instabile, Scandalous e Cream.

Nel 2004 la rivista Rolling Stone lo ha inserito al 27º posto nella lista dei 100 migliori artisti.

Addio Prince: il ricordo dei social

Dopo qualche minuto nei social è partito il ricordo a una delle popstar che più hanno creduto nel mondo di internet essendo stato tra i primi a vendere la sua musica online fino a decidere, però, a luglio del 2015, di togliere tutte le sue canzoni da piattaforme popolari come Spotify e Apple Music,