Si è spento nella giornata di ieri il cantante Prince Rogers Nelson, meglio conosciuto semplicemente come Prince. Chitarrista e cantante rivoluzionario, l’artista è stato un grandissimo innovatore della musica pop con una particolare miscela di rock, funk, psichedelia e soul.

Le circostanze della sua morte non sono ancora state chiarite, ma alcune indiscrezioni provenienti dagli Stati Uniti riportano un ricovero per overdose di oppiacei avvenuto circa una settimana fa.

La figura di Prince è però stata tra le più interessanti ed eccentriche nel già variopinto mondo delle pop e piuttosto che parlare delle sua dipartita vogliamo rendere omaggio all’artista riportando cinque tra le migliori curiosità inerenti la sua vita.

1 – La carriera dell’autore di Purple Rain è iniziata da giovanissimo, e i suoi esordi musicali hanno dello straordinario: il musicista ha infatti imparato a suonare il piano da autodidatta a 7 anni e contestualmente ha scritto la sua prima canzone – Funk Machine – a quell’età. A 13 anni aveva già acquisito una discreta padronanza della chitarra, il suo strumento prediletto, e poi a 14 si era cimentato con la batteria. Nel frattempo aveva firmato il suo primo contratto con la Warner Bros insieme alla band Grand Central. Non è forse un caso che Prince sia stato chiamato così dai genitori.

2 – Prince, da convinto animalista qual era, aveva scelto di diventare vegano già dal 1990, prima che questo orientamento etico divenisse “di moda”. Nel 2006 era stato addirittura eletto dalla Peta il vegano più sexy del mondo, e nella premiazione pronunciò un discorso nel quale dichiarò che “la compassione è una parola che diventa azione senza confini. Sarà necessario creare una giornata nazionale per i diritti degli animali, lo faremo quando tutti i macelli verranno chiusi”. Inoltre in una canzone del 1998 – Animal Kingdom – trattava a modo suo l’argomento

3 – Il cantante aveva abbracciato la fede dei Testimoni di Geova nel 2001, dopo un lungo dibattito durato due anni con l’amico musicista Larry Graham, facente parte del culto. Prince ha poi dichiarato di non considerare la scelta una conversione ma un momento di consapevolezza, usando come termine di paragone Neo di Matrix. Alcune volte è anche stato avvistato bussare alla porta per discutere di fede con degli sconosciuti.

4 – Nel 1993 Prince decise di cambiare il proprio nome artistico utilizzando un famoso, anzi famigerato simbolo che rappresenta l’unione di maschile e femminile. Il suo potere contrattuale con la Warner Bros era talmente forte che venne organizzata una imponente spedizione di floppy disk recanti il nuovo carattere per consentire ai media di riportare correttamente il marchio, conosciuto come The Love Symbol. Contestualmente Prince divenne “The Artist Formerly Known as Prince”.

5 – Non tutti sanno che nel 2011 Prince ebbe un piccolo diverbio con Kim Kardashian. Impegnato in un concerto al Madison Squadre Garden, il cantante aveva chiamato a salire sul palco la modella presente allo show e molto sorpresa per l’invito. Prince le aveva chiesto di ballare per lui, battendo le mani a tempo, ma la vip si era rifiutata forse perché in imbarazzo. Mossa che aveva provocato il furore dell’artista, che l’aveva sbattuta già dal suo palco.