Dopo il finale della quarta stagione di Pretty Little Liars andato in onda la scorsa settimana, in cantiere per la ABC la quinta stagione. E per un mistero che sembra irrisolvibile, ecco che la creatrice della serie ne annuncia un altro: uno spin-off dedicato a Ravenswood, una città maledetta.

Ma io dico, non bastava solo un mistero, ovvero la morte di Alison di Laurentis – che tanto morte nel finale della quarta stagione di Pretty Little Liars non pareva proprio – la teenager più cattiva della televisione?

Cavalcando l’onda del successo della serie tv della ABC, dopo le recentissime rivelazioni sull’identità di Cappotto Rosso e sui membri dell’A-team (di cui a questo punto nè Spencer, nè il redivivo Toby, nè Mona fanno più parte), è arrivato il momento di partire con un nuovo drama in cui i misteri sono l’ingrediente principale.

Ed è così che nasce Ravenswood, un paese vicino a Rosewood, dove è idealmente ambientato Pretty Little Liars, che, dal plot rilasciato proprio ieri da Marlene King, la showrunner, ha un po’ le atmosfere di Once Upon a Time (altra serie della ABC).

La serie partirà in ottobre, dopo l’annnuale speciale di Halloween di Pretty Little Liars, in cui probabilmente le due storyline saranno unite in qualche modo e parlerà di un paese maledetto in cui cinque personaggi dovranno fare di tutto per salvare gli abitanti da una maledizione (e poi non ditemi che non vi ricorda Storybrook).

Le grandi serie di successo non sono nuove agli spin-off: pensate a Private Practice, che nacque da una costola di Grey’s Anatomy, o da The Originals, creatura di The Vampire Diaries. Anche Once Upon a time avrà il suo spin-off dedicato al Cappellaio Matto.

Vedremo come andrà: io subodoro già aria di intricati misteri irrisolvibili (per almeno sei stagioni, ma dipende dallo share).