Dopo cinquant’anni di carriera, arriva il capolinea: i Pooh hanno annunciato che dopo quasi mezzo secolo di successi si scioglieranno, andando ognuno per la propria strada. Prima di farlo, però, chiuderanno in bellezza tra concerti e eventi speciali.

Questo quanto annunciato durante l’attesissima conferenza stampa a Milano alla quale erano tutti presenti, da Roby Facchinetti, Dodi Battaglia a Red Canzian, ma anche Stefano D’Orazio e Riccardo Fogli. La band ha così annunciato due grandi concerti-evento chiamati “Reunion – L’ultima volta insieme” nel 2016: due date che vedranno i Pooh intrattenere il vasto pubblico in due città, Milano, il 10 giugno 2016 allo stadio San Siro, e il 15 giugno allo stadio Olimpico di Roma.

Ma non è finita qui: per celebrare questi ultimi attimi insieme e festeggiare 50 anni di carriera dal 29 settembre 2015 arriva in radio una versione inedita di un loro successo datato 1971, “Pensiero”, mentre il prossimo 28 gennaio – giorno in cui compiranno ufficialmente 50 anni di carriera – verrà pubblicato un doppio vinile Picture Disc che raccoglie 20 canzoni scelte direttamente dal pubblico, in una confezione a edizione limitata e autografata. Questa è disponibile al pre-order onlie sul sito ufficiale della band.

I biglietti per le due date saranno disponibili per la prevendita a partire dalle ore 11.00 del 29 settembre sui circuiti Ticketone, nei punti vendita e online. Sempre lo stesso giorno, alla stessa ora e su Ticketone sarà possibile acquistare – fino ad esaurimento scorte – la #POOH50Card, una card “memorabilia” in edizione limitata che va a sostituire il biglietto e quindi diventa valida come ticket d’accesso  al concerto, sempre nel settore in cui questo viene acquistato: questo, al contrario del classico biglietto, darà diritto a sconti, convenzioni e vantaggi.

“Sarà la nostra ultima notte insieme ma sarà anche un traguardo straordinario”, ha detto Roby Facchinetti spiegando come “pochissimi lo hanno raggiunto e quindi questo ci dice che è il momento di scendere dal palco definitivamente”. ”Siamo convinti di essere molto forti e di riuscire a stare sul palco ancora per tre ore senza problemi e allora questo è il momento di finire alla grandissima” ha aggiunto Dodi Battaglia.

Dopo i grandi eventi? Ognuno per la sua strada ma, hanno spiegato, “Amici per sempre”.