Politics è chiamato a un’impresa difficile: raccogliere l’eredità di un programma longevo e fortunato come Ballarò. Gianluca Semprini, il conduttore del nuovo talk show di informazione politica, al via su Rai 3 a partire da stasera 6 settembre e in onda ogni martedì, è però pronto a raccogliere la sfida.

Riguardo a se stesso, Gianluca Semprini ha dichiarato: “Io fuoriclasse? Mi considero più un mediano che lavora da oltre vent’anni in tv”. Il giornalista ha così replicato alla definizione che gli era stata attribuita da Daria Bignardi, da alcuni mesi direttore di Rai 3, che aveva dichiarato: “I talk di tre ore, le lenzuolate, esistono solo in Italia. L’unica cosa che si poteva fare era cambiare passo e Semprini è un fuoriclasse”.

A proposito di Politics ha invece annunciato che sarà un programma “con ritmi serrati e compatti” in modo da “andare al nocciolo delle questioni” e aggiunge inoltre che di ‘British‘ promette di non avere solo il nome, ma pure lo stile.

Intanto è già scoppiato il primo caso mediatico e politico intorno alla nuova trasmissione di Rai 3. Alla prima puntata di Politics in onda questa sera avrebbe dovuto partecipare tra gli altri anche Luigi Di Maio del Movimento 5 Stelle, che però all’ultimo ha deciso di disertare e c’è già chi ipotizza sia a causa della complicata situazione di Roma e della giunta di Virginia Raggi.

Nel corso di Politics, Di Maio avrebbe dovuto rispondere alle domande di Semprini, con uno stile vicino a quello del #matteorisponde usato sui social da Matteo Renzi. Attraverso Facebook, il conduttore del programma ha però in maniera pronta, e pure ironica, modificato i suoi piani: “L’hashtag doveva essere #DiMaioRisponde, sarà #DiMaioNonRisponde”.

Tra gli ospiti che invece saranno presenti alla puntata di debutto di Politics ci saranno il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina e l’ex ministro dell’economia Giulio Tremonti. Previsto inoltre un omaggio alle vittime del terremoto in Centro Italia, con un approfondimento insieme a Sergio Pirozzi, il sindaco di Amatrice.

Gianluca Semprini ha pure subito messo in chiaro che il suo stipendio sarà di 150 mila euro lordi l’anno: “Una bella cifra” anche se “meno di quanto guadagnano altri colleghi”.