Pitch Perfect 2 vola al botteghino americano e supera nettamente Mad Max: Fury Road, stravolgendo le previsioni della vigilia. Non sempre le cose vanno secondo le attese. Le recenti elezioni britanniche hanno confermato come i sondaggi della vigilia possano rivelarsi sbagliati e qualcosa del genere è capitato anche nei cinema statunitensi.

Proprio come nelle elezioni britanniche che davano un testa a testa all’ultimo voto tra Laburisti e Conservatori, gli esperti davano una battaglia all’ultimo biglietto tra Pitch Perfect 2 e Mad Max: Fury Road. Alla fine però nel Regno Unito c’è stata una vittoria netta dei Conservatori di David Cameron, mentre i cinema americani hanno visto un trionfo altrettanto netto di Pitch Perfect 2.

Il sequel della pellicola musical adolescenziale con protagonista Anna Kendrick ha davvero superato anche le più rosee delle previsioni. Nel solo weekend d’apertura, Pitch Perfect 2 ha infatti guadagnato più dell’incasso totale della prima pellicola: 70.3 milioni di dollari in 3 giorni, contro i 65 del primo Pitch Perfect, uscito in Italia con il titolo Voices.

Al risultato di Pitch Perfect 2 si è dovuto inchinare Mad Max: Fury Road con Tom Hardy e Charlize Theron, che si è dovuto accontentare del secondo posto al box office americano, con l’incasso comunque più che rispettabile di 44.4 milioni di dollari. Il nuovo capitolo della saga fantascientifica si può consolare con i guadagni mondiali, che hanno fatto registrare un totale di 109 milioni di dollari.

Pitch Perfect 2 fa un’altra vittima: perde la testa della classifica a stelle e strisce dopo due settimane di dominio e scende al terzo posto Avengers: Age of Ultron, che porta a casa altri $38.8 milioni e raggiunge un totale domestico di 372 milioni di dollari. La pellicola della Marvel è diventata così il più grande incasso della stagione negli Usa, mentre a livello globale ha raggiunto quota 1 miliardo e 142 milioni di dollari. Un risultato sicuramente notevole, ma ancora lontano, almeno per ora, dal primo The Avengers.