Tutti gli appassionati dei Pink Floyd staranno già prenotando un volo per dirigersi a Londra l’anno prossimo, quando il Victoria and Albert Museum inaugurerà quella che viene descritta come la più grande mostra – tributo al celeberrimo gruppo psichedelico.

The Pink Floyd Exhibition – Their Mortal Remains, questo il titolo della mostra che aprirà il 13 maggio del 2017 e sarà visitabile per 20 settimane, sarà un viaggio multisensoriale e innovativo all’interno dell’affascinante universo di una delle più grandi leggende del rock.

La data del 13 maggio non è casuale, in quanto pochi mesi nel 1967 venne pubblicato il primissimo singolo della band, Arnold Layne: ne consegue che si tratti di un anniversario, il cinquantesimo, assolutamente da non perdere.

Proprio oggi, in occasione della conferenza stampa di presentazione, un maiale gonfiabile è stato fatto volare ancora una volta nei pressi del Victoria and Albert Museum, in ricordo della celebre copertina dell’album Animals dove sorvolava la Battersea Power Station.

Dopo più di 200 milioni di dischi venduti è dunque arrivato il momento di tributare il giusto omaggio a un gruppo di musicisti che ha saputo far sognare generazioni di ascoltatori.

Realizzata con il contributo diretto dei membri dei Pink Floyd, Their Mortal Remains includerà alcune ricostruzioni di set teatrali e impalcature sceniche che prendono come riferimento le cover degli album – The Dark Side Of The Moon, The Wall e The Division Bell – nonché i faraonici concerti.