WENDERS realizza i suoi film da più di trent’anni, e con il suo ultimo “Pina”, il cineasta tedesco ha mantenuto la tradizione di concepire il proprio lavoro in modo profondamente personale e in movimento, vivo. Pina immortala l’opera di un genio raro, mentre Wim consolida la sua intramontabile figura come uno dei registi più prolifici del cinema contemporaneo.

PINA è un lungometraggio di danza in 3D con l’ensemble del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch: protagonista la geniale e innovativa danza creata della grande coreografa tedesca, scomparsa nell’estate del 2009.

PINA è un film di Wim Wenders per Pina Bausch: il filo conduttore del film incarna la profonda amicizia che lega i due artisti, in cui il regista, sopravvissuto alla morte della coreografa, rivela costantemente il potere dell’ more oltre la vita ed anche oltre la morte  attraverso un crescendo di movimenti magici attirati dalla musica ispirata a sua volta dalla macchina da presa.

WENDERS coinvolge il pubblico in un sensuale e visivamente sorprendente viaggio alla scoperta di una nuova dimensione: segue i ballerini direttamente sul palco, fuori dal teatro, in città e nelle aree circostanti  Wuppertal, il luogo che per 35 anni è stato la sede e l’epicentro della creatività di Pina Bausch…. questo è Wim Wenders, il regista ma, soprattutto, in questo suo capolavoro è apparso  l’uomo.