Il mondo della musica piange la scomparsa del grande compositore e direttore d’orchestra Pierre Boulez, scomparso a novantuno anni. Di origine francese, Boulez è stato anche didatta e scrittore e da diverso tempo si era ritirato nella località termale tedesca di Baden-Baden.

I suoi esordi nel mondo della musica classica sono avvenuti quando Pierre Boulez era ancora molto giovane. A soli vent’anni è infatti diventato direttore musicale di una compagnia teatrale appartenente a Jean-Louis Barraulte subito dopo il secondo conflitto mondiale il suo talento ha avuto modo di mettersi ancor più in mostra e di esplodere in maniera definitiva.

Pierre Boulez è stato noto anche per i tantissimi libri scritti sulla musica, per aver fondato l’Ensemble Intercontemporain e l’Institut de Recherche et Coordination Acoustique/Musique (IRCAM), che tutt’oggi restano due eccellenze assolute nel settore musicale. Boulez ha inoltre diretto tantissime opere di Wagner presso il Festival di Bayreuth.

Nel corso di tutta la sua lunga vita, Pierre Boulez si è sempre caratterizzato per il grande amore per lo studio e l’impegno ma anche per essere un grande polemista sempre pronto ad accrescere la propria conoscenza.