A Claudia Montanarini, ex tronista di “Uomini e Donne“, non è andata per niente giù il tradimento del marito, ma la sua reazione forse è stata un pò esagerata. La donna, quando già era separata dal compagno Daniele Pulcini, ha scoperto la relazione extraconiugale dell’uomo con una commessa di un fast food. L’attrice ha quindi cercato inizialmente di dissuadere l’amante lanciandole faccia a faccia delle minacce pesanti:

“Ti faccio lo scalpo, io c’ho i soldi per fare tre guerre”.

La donna, però, non si è lasciata intimorire e ha deciso di continuare la relazione con Pulcini. A quel punto la Montanarini è passata alle maniere forti assoldando per 15 mila euro due ex poliziotti, Massimiliano Cerrai e Lorenzo Valzano. I due avevano il compito di intimidire la rivale in amore con falsi interrogatori, ma la tattica neanche questa volta è bastata a troncare la relazione. L’ex tronista, ormai furiosa, non ha potuto che usare come ultima carta la violenza: entrata nel locale travestita con un parrucca ha addirittura picchiato l’amante dell’ex marito. Esausta la vittima ha denunciato la Montanarini e, sulla base di questa storia assurda, la procura ha chiesto la condanna a 3 anni e 4 mesi per la donna. Di conseguenza anche i due ex agenti sono stati accusati per corruzione e stalking: Cerrai rischia 2 anni e 4 mesi di carcere mentre per Valzano il pm ha chiesto 3 anni e 8 mesi di reclusione.