Il più grande racconto di viaggio fatto dalla televisione sta per tornare, da lunedì 12 settembre alle 21.10 su Rai 2 riparte Pechino Express con la conduzione di Costantino della Gherardesca.  Noi di leonardo.it abbiamo partecipato alla conferenza stampa di presentazione e possiamo annunciarvi che l’inizio della prima puntata del programma sarà molto televisiva e completamente fuori dai codici narrativi a cui Pechino Express ci ha abituato. Non disperate, ci rassicurano in conferenza, perché la classica liturgia del programma ripartirà subito dopo l’anteprima.

Costantino ammette cheL’edizione di Pechino Express di quest’anno sarà la più divertente nella storia del programma. Per il cast e per le trovate degli autori. La rete ci ha chiesto di fare qualcosa di innovativo” e viene mostrata l’anteprima che non vogliamo svelarvi ma che contiene diversi codici e profondità di lettura e riflessione molto divertenti.

Costantino parla dei concorrenti, qui tutte le coppie in gara, definendo Tina Cipollari una diva e Lory Del Santo una rockstar: “Siamo entusiasti di avere due personaggi che ci tengo ad avere. Una è Lory del Santo: secondo me lei è una vera rockstar. L’Italia non ha mai avuto rockstar come gli Stati Uniti, l’Italia ha Lory del Santo. In un programma ironico come Pechino Express può uscire quello che realmente è, ovvero una vera artista: non so se avete mai visto The Lady, è nettamente superiore al 90% delle produzioni cinematografiche. Rappresenta la realtà decisamente meglio. L’altra è Tina Cipollari: non l’abbiamo mai vista fuori da uno studio televisivo. E’ simpaticissima ed estremamente prepotente, ma anche forte fisicamente. E poi c’è una persona che ha bisogno del vostro sostegno, nascerà una star: Silvia Farina.  E’ veramente incredibile, vi chiedo di apprezzarla e sostenerla. Forse sarà l’edizione più cattiva di Pechino Express”.

Il viaggio di Pechino Express partirà da Bogotà in Colombia per arrivare in Messico a Tula, sede della tappa finale, passando per il Guatemala. Vista l’anteprima del programma e dalle piccole indiscrezioni che Costantino e Ilaria Dallatana hanno raccontato sulla nuova edizione di Pechino Express sarà sicuramente un’edizione divertente in quanto i concorrenti, facilitati da un terreno morfologicamente più semplice (non ci saranno le montagne del Perù da attraversare), saranno chiamati a superare molte missioni e prove.

Ilaria Dallatana, direttrice di Rai2, sottolinea il piacere di ospitare Pechino Express su Rai Due un programma innovativo come Pechino Express che ogni anno si rinnova e sfugge ad ogni tipo di cliché televisivo e porta il telespettatore a viaggiare compiendo a pieno il ruolo di servizio pubblico. Riguardo la controprogrammazione importante del Grande Fratello Vip  su Canale 5 dichiara: “Noi partiamo a questo lunedì, loro il prossimo. Siamo ben consapevoli, è una contro programmazione faticosa. Il GF Vip è un bel carrozzone, ha una capacità di attirare un pubblico largo. Anche gli anni scorsi siamo andati contro Montalbano, siamo abituati a soffrire. Però siamo sempre riusciti a ritagliare una fetta di pubblico fedele. Spero che andrà così anche quest’anno, siamo e restiamo al lunedì. Speriamo di non soffrire troppo. Sicuramente il GF e Pechino in un mondo dell’intrattenimento rappresentano due angolature molto particolari, spero ci sia spazio per tutti e due”.

Alla conferenza stampa partecipano anche Gli Antipodi, Roberto Bertolini e Andrea Pinna, che su Rai 4 saranno i protagonisti di Pechino Addicted che viene raccontato da Cristiano Rinaldi autore di entrambi i programmi: “Quest’anno abbiamo dovuto spingere l’acceleratore, creando sempre più link con la gente del luogo. Tante missioni per raccontare la cultura e la società dei Paesi. Vogliamo fare questo perché, aldilà della gara e del reality, è bella raccontare in maniera divertente dei luoghi. Quest’anno Rai 4 ci ha dato la possibilità di far nascere Pechino Addicted con gli Antipodi, sono divertenti e veri. Costantino vuole creare due giornalisti, dandogli il compito di ripercorrere i luoghi che Pechino sfiora senza approfondire: durante il loro viaggio incontrano la vita, le persona ed i luoghi. E’ un programma dinamico, c’è un forte contatto con la realtà. Attraverso loro scopriamo informazioni attuali sui luoghi che stiamo vivendo. Sempre più persone stanno ripercorrendo le tappe di Pechino Express”.