Seconda puntata per Pechino Express 5 il docu-reality di Rai 2 condotto da Costantino della Gherardesca che ha visto vincere la coppia dei Socialisti ed essere a rischio eliminazione i Coniugi, fortunatamente salvati dalla busta nera.

In questa puntata abbiamo visto i nostri concorrenti partire da Manizales, capoluogo del dipartimento di Caldas e una delle “capitali” del caffè colombiano, per raggiungere  l’affascinante caos della metropoli Medellín. Durante il viaggio, sullo sfondo degli scenari mozzafiato delle Ande, il gruppo si è fermato a Santa Fe’ de Antioquia, una delle più belle cittadine coloniali del Paese, punteggiata dalle tipiche abitazioni caratterizzate dalle mura bianche, le finestre color pastello e i meravigliosi cortili interni.

La puntata è partita con la richiesta di Costantino alle coppie di dichiarare chi odiavano e così i socialisti nominano gli spostati, gli emiliani gli spostati, per gli spostati le più odiate sono le naturali. i coniugi eliminerebbero le naturali, che ricambiano l’odio. Per gli estranei sono i coniugi i nemici, mentre i contribuenti scelgono gli estranei. Parte finalmente la gara tra passaggi di fortuna e ospitalità dei locali fino alla tappa intermedia  di Santa Fè dove devono cucinare delle frittelle di Mais ma nei passaggi Tina scaglia qualche dito medio alle altre coppie e in  particolare agli Emiliani. Il gruppo ora è contro la coppia degli Spostati e in particolare di Tina che viene criticata per il suo egocentrismo.

La sfuriata di Tina Cipollari contro le Naturali a bordo del bus è forse uno dei momenti più trash mai toccati da Pechino Express con una Tina come un fiume in piena senza Maria che la placa e censura.

http://dai.ly/x4tu4ph

Ritornano in gioco anche Lory Del Santo con il fidanzato Marco dopo aver superato la prova della coppia dormiente dove dovevano “catturare” le altre coppie e fargli indossare dei pigiami improponibili che le coppie dovevano portare fino al passaggio successivo. Il viaggio continua e alla prova immunità Gli Spostati vincono e ricevono in premio un passaggio in auto fino a Medellìn e una notte in un hotel di lusso oltre che il diritto d’accesso alla prossima puntata.

La facilità del percorso di quest’anno fa si che i concorrenti siano impegnati in più missioni lungo la puntata che smorzano il ritmo e il tema del viaggio proprio del reality trasformandolo in una grande caccia al tesoro infinita che con il tempo annoia. Fortunatamente con il passare delle puntata la stanchezza delle varie coppie aumenta e anche il tasso di litigiosità cresce: liti all’orizzonte sia per i Contribuenti che per gli Estranei.  La puntata finisce in una favelas e per la prima volta i soldi, 5 mila euro vinti dai Socialisti per la tappa, saranno destinati proprio alla scuola della favelas dove si è svolta la fine della puntata tra i sorrisi commoventi di tutti quei bambini. Nella prossima puntata la coppia dei Coniugi, salvati dalla busta nera, viaggeranno con un passeggero misterioso e uno zaino contenente una bambolina woodoo, una boccetta di veleno, un passamontagna.