Un nuovo lutto ha colpito il mondo della musica. Se n’è andato all’età di 74 anni Paul Kantner, il co-fondatore, chitarrista e leader dei Jefferson Airplane, storica band anni ’60 conosciuta per il suo stile psichedelico, per una storica esibizione all’alba al festival di Woodstock e per alcuni pezzi di grande successo come “Somebody to Love” e “White Rabbit”, considerati degli autentici classici della musica del decennio e del movimento hippie.

Dopo David Bowie, Glenn Frey degli Eagles e Black, il 2016 si sta rivelando un anno davvero funesto per cantanti e musicisti. Le scene musicali devono ora dire addio a Paul Kantner, cantante e chitarrista dei Jefferson Airplane che, dopo il loro scioglimento, fondò anche un’altra band, ideale prosecuzione della precedente fin dal nome: i Jefferson Starship.

Fondati da Marty Balin e Paul Kantner, con il loro stile che univa il folk al rock psichedelico i Jefferson Airplane divennero uno dei gruppi simbolo della generazione hippie. Un passaggio fondamentale per la band avvenne nel 1965, quando fece il suo ingresso l’ex modella Grace Slick, autrice dei due brani probabilmente più celebri del gruppo: “Somebody to Love” e “White Rabbit”. Oltre a una notevole intesa a livello musicale, Grace Slick e Paul Kantner ebbero anche una relazione sentimentale e insieme proseguirono la loro carriera nei Jefferson Starship. I due hanno pure avuto una figlia insieme, l’attrice ed ex vj di Mtv China Kantner, a cui è stata dedicata la canzone “A Child Is Coming”.

Paul Kantner si è battuto a lungo per la liberalizzazione della marijuana, e riguardo al suo rapporto con le droghe dichiarò: “La cocaina, in particolare, è una delusione. Si tratta di una droga nociva che trasforma le persone in cretini. E l’alcol è probabilmente la peggiore di tutte le droghe. Invecchiando con l’esperienza della vita, ci si rende conto che i farmaci non aiutano, soprattutto se ne abusi”.

Malato già da tempo, Paul Kantner è morto a 74 anni a causa di alcune complicazioni in seguito a un attacco cardiaco, per il quale era stato ricoverato alcuni giorni fa. Il musicista è venuto a mancare nella sua città natale, San Francisco, luogo simbolo della cultura hippie e della “Summer of Love”.