Una straordinaria prima serata di Rai1 rivolta al mondo intero. Calcio, riflessione e spettacolo nella Partita per la Pace, l’evento promosso da Papa Francesco e trasmesso da Rai1 lunedì 1° settembre a partire dalle 20.35.

Due importanti organizzazioni – Fondazione PUPI di Javier e Paola Zanetti e Scholas Occurrentes,  con sede presso la Pontificia Accademia delle Scienze – e la forza dei più grandi e amati campioni del calcio internazionale di ieri e di oggi. Più i beniamini del mondo della canzone. Tutti insieme.
Unione suggestiva e importante a sostegno del progetto “Un’Alternativa di Vita”, per prevenire l’abbandono scolastico e l’emarginazione sociale dei bambini.
Prima del calcio di inizio e durante l’intervallo di una partita “interreligiosa” che vedrà in campo, tra i tanti campioni provenienti da tutto il mondo, autentici giganti come Leo Messi, Gianluigi Buffon, Andrea Pirlo, si esibiranno la star dei giovanissimi Martina Stoessel, in arte Violetta, e Nek. QUI IL VIDEO DELL’ESIBIZIONE DI VIOLETTA
Violetta, a inizio serata, eseguirà in italiano la popolarissima “En mi mundo” e una personale interpretazione di “Imagine”, il classico pacifista scritto da John Lennon nel 1971, mentre Nek si esibirà con “Hey Dio”.
A riflettere sullo stato attuale del mondo, che oggi più che mai necessita di un abbraccio sereno tra i popoli e tra le religioni, sarà la padrona di casa di Rai1  Antonella Clerici, affiancata dal telecronista di Rai Sport Gianni Cerqueti.
A bordo campo, a cogliere le sensazioni a caldo dei tanti protagonisti del mondo del calcio, i “giovani” ma collaudatissimi Laura Barriales e Federico Russo.


Tutto sotto gli occhi di Papa Francesco, che invierà un importante e necessario messaggio di pace e fratellanza.
Saranno le voci di “Tutto il calcio minuto per minuto”  a raccontare alla radio la Partita Interreligiosa per la Pace,  in diretta, dallo Stadio Olimpico di Roma,  su Radio1: i radiocronisti della Nazionale, Riccardo Cucchi e Francesco Repice, faranno vivere agli ascoltatori le emozioni del grande evento calcistico fortemente voluto dal Pontefice. A bordo campo i vaticanisti del Giornale Radio, Riccardo Cristiano e Fabrizio Noli, analizzeranno  i motivi più profondi alla base della partecipazione di tanti campioni con l’obiettivo puntato sulla raccolta fondi della fondazione PUPI – quella di Javier Zanetti, per aiutare l’infanzia disagiata -  e di SCHOLAS, alle quali saranno devoluti l’incasso dello stadio e l’ammontare dei contributi ottenuti grazie agli sms solidali.