Paris Hilton ha di recente rilasciato un’intervista a “La Stampa” e al “Sunday Times”, in questa intervista ha voluto dare risalto ad una parte di lei che molti ignorano.
Ha inoltre parlato dei numerosi furti che di recente ha subito (pare che siano sei) dichiarando di essere terrorizzata “Temo che qualcuno arrivi alle mie spalle o che venga fuori dalla folla” . Ha quindi deciso di dotarsi di sistema laser e guardi 24 ore su 24.
Per quanto riguarda la parte della sua vita che molti ignorano, la bella Paris ha voluto precisare che non è una ragazza viziata e che quello che ha l’ha attenuto con un duro lavoro.
Ha detto: “Tutti pensano che siccome mi chiamo Hilton tutto mi sia stato regalato e che io non abbia mai lavorato in vita mia e sia una ragazza viziata. Tutto il contrario, sono una molto coi piedi a terra e tutto quello che ho me lo sono costruita da sola. Sono molto diversa dalla bionda svampita di “The Simple Life”, che era solo un personaggio. Ho 44 negozi in giro per il mondo, sto per lanciare il mio sedicesimo profumo, sto entrando nel business degli alberghi. Sono prima di tutto una business woman.”
Ora, premesso che, fare Hilton di cognome di sicuro aiuta possiamo affermare che Paris dopo il reality “the Simple Life” con cui è diventata famosa, è poi riuscita a reinventarsi mantenendo su di lei un’attenzione mediatica non comune.
La Hilton si è anche lasciata andare a dichiarazioni scomode, nominando la neo-mamma Kim Kardashian: “Sì, va bene, ho un background da privilegiata, ma non è vero che io sia solo una viziata, che mi sia ritrovata tutto e che non abbia lavorato un solo giorno in vita mia. Al contrario, ho messo in piedi la mia linea di moda da sola, con le mie mani e la mia creatività. Ho lavorato duro, sono una che ha i piedi per terra, l’opposto di come mi ritraggono i media. Non sono Kim Kardashian, sono una designer con diciassette linee di prodotti e uffici in tutto il mondo. Tante delle cose rubate a casa mia erano miei prodotti, borse, occhiali da sole, scarpe. Tutti gli accessori che la gente mi vede indossare sono in realtà prodotti che io creo e metto in commercio. Sono la prima modella e promoter dei miei prodotti. C’è qualcosa di male?”.
Diciamo che la condizione privilegiata che ha lei la vorrebbero in molti…ecco!
(foto by InfoPhoto)