Da un letto dell’ospedale San Camillo di Roma, Paolo Brosio ringrazia i fan per i tanti messaggi piovuti dopo la delicata operazione d’urgenza al femore a cui è stato sottoposto venerdì. Un grazie riservato anche ai medici ed agli infermieri del nosocomio capitolino.

“Cari amici, grazie a tutti per le preghiere. intervento ok”, le parole del giornalista nel video condiviso sul suo profilo Facebook “Abbiamo trapiantato la testa del femore. I medici sono stati bravissimi”.

Brosio ha accompagnato il video con un lungo messaggio scritto. “Cari amici, oggi per me è stata una prova difficile nel giorno dell’anniversario della Madonna di Fatima, che mi ha sostenuto insieme a Padre Pio. Sono molto stanco e un po’ provato dall’intervento chirurgico alla gamba destra, dove mi hanno sostituito l’acetabolo, la testa del femore e l’ultima parte del femore prima della testa”.

“E’ stato fatto un impianto di titanio e ceramica, ma date le condizioni estremamente critiche dell’acetabolo e della testa del femore, l’intervento che oggi, grazie ai progressi della scienza medica, si fa in maniera ordinaria e senza grandi difficoltà, stavolta è durato un po’ di più a causa delle condizioni precarie delle mie ossa per il tanto sport che ho praticato sin da ragazzo, specialmente per il calcio e il tennis da me molto amati insieme alla bicicletta da corsa e alla maratona”.

“Una piccola riflessione: lo sport è bello ma quando è agonistico, poi si finisce per pagare pegno! Così stamani ho espiato un po’ dei peccati e colpe della mia vita!”.