Paola Perego, amatissima conduttrice televisiva, ha decido di mettersi a nudo e di raccontare il brutto periodo che è stata costretta ad affrontare venti anni fa, subito dopo la separazione con il calciatore Andrea Carnevale.

In un’intervista rilasciata al settimanale di gossip “Grazia” la presentatrice ha, così, rivelato quanto sia stato duro ritrovarsi completamente da sola a crescere i suoi due figli, Giulia che all’epoca aveva quattro anni e Riccardo di soli pochi mesi. Un passaggio della sua vita molto sofferto, tanto da provocargli forti attacchi di panico, così come lei stessa ha raccontato:

Ero disperatamente sola. Il mio bambino soffriva d’asma, non dormiva la notte e io avevo paura a prenderlo in braccio. Temevo di buttarmi dalla finestra insieme con lui. Soffrivo di attacchi di panico e non volevo ammetterlo. Me ne vergognavo, perché mi sembravano una debolezza inaccettabile. Non riuscivo a fare cose banalissime, come guidare”.

A salvarla c’era solo il lavoro, sua valvola di sfogo e fonte di distrazione in cui rifugiarsi per sentirsi meglio:

“Per anni è stato l’unica cosa che io riuscissi a fare in pubblico. Andavo in onda con l’aiuto dei farmaci che il mio medico mi prescriveva. Lavoravo e poi mi rinchiudevo in casa“.

Finalmente ad oggi il peggio è passato e la Perego è serena e libera da quelle paure che la soffocavano rendendo la sua vita un inferno:

Adesso so perfettamente che cosa sono e che cosa voglio essere. Ci sono riuscita dopo molti anni di lavoro su me stessa”.