Si continua a parlare di Paola Perego dopo la cancellazione del programma Parliamone sabato, accusato di sessismo, e del susseguente sfogo della conduttrice ai microfoni delle Iene.

Le lacrime della donna avevano fatto cambiare parere a qualche commentatore, che si era detto troppo lesto nel proprio giudizio, ma oggi sono le parole di Marco Bellavia a fornire un ritratto tutt’altro che privo di macchie.

Il famoso conduttore di Bim Bum Bam scrive infatti sul proprio blog personalecon umile orgoglio” una requisitoria nei confronti della ex presentatrice di Forum che “in prima persona messo fine alla mia carriera tv. Indipendentemente dalle mie abilità…

Bellavia definisce quindi “lacrime di coccodrillo” quelle della signora Presta, in quanto “ai tempi in cui mi faceva fare il suo valletto a Forum, mi scagliò contro talmente tanta rabbia e cattiveria (con sue supposizioni e calunnie gravissime) da stoppare e chiudere definitivamente (nel 2002) la mia carriera tv, iniziata onestamente e ribadisco onestamente, nel 1986.”

Le accuse a Paola Perego, in odore di passaggio a Mediaset, sono indubbiamente pesanti, ma Bellavia non fornisce dettagli: “Inutile raccontare cosa ha fatto e detto… State certi che non si è risparmiata.” Il personaggio, in voga sopratutto durante gli anni Ottanta, racconta di “testimoni in persona che hanno assistito a tutto” e poi conclude affermando che “la cosa che mi piace condividere è che,  dopo ‘scontri’ e non incontri, con persone cattive, disoneste e maligne… il riscatto prima o poi vi farà davvero volare. Non mollate mai!”