Paola Barale si scaglia contro il settimanale Chi e contro il direttore Alfonso Signorini che nell’ultimo numero ha pubblicato le foto di un suo topless e del suo incontro con Raz Degan a Ibiza.  La conduttrice affida a un lungo post su Instagram lo sfogo contro un certo tipo di giornalismo scandalistico e minaccia che ricorrerà anche per vie legali al fine di tutelare la sua privacy.

Paola Barale su Instagram scrive: “PIÙ RISPETTO E MENO SCOOP Parlo delle recenti polemiche che mi vedono coinvolta per delle foto pubblicate sul settimanale Chi. Non mi riferisco a quelle che mi ritraggono con il mio ex compagno, ma alle foto rubate dentro casa mia, e per farlo e’ stata necessaria una “sana” premeditazione e organizzazione Provo soprattutto indignazione perché mi sento violata nella mia intimità. In un momento privato. Ho piena coscienza che la vita di un personaggio pubblico sia soggetta ad episodi che non condivido , (scatti rubati e quant’altro) anche se l’ho sempre accettato mio malgrado, ma credo che in questo caso sia stato oltrepassato un limite. Ognuno fa il proprio lavoro, ma a volte bisognerebbe anteporre il rispetto allo scoop Credo che questa sia una vera violazione nei confronti di una persona , di una donna in questo caso.. sbattuta in prima pagina solo per vendere qualche copia in più .. E’ VERGOGNOSO soprattutto in un momento socialmente così delicato dove ogni giorno si chiede a gran voce più rispetto e meno violenza nei confronti delle donne.. bene questa è una violenza , non ci sono scuse. In ogni caso ho dato mandato al mio legale di tutelare i miei diritti nelle sedi competenti.. grazie a tutti voi per il supporto.. buon weekend “

Già in alcuni post precedenti Paola Barale aveva mandato a quel paese chi comprava scatti rubati scrivendo: “a tutti quelli che oltre a vendere o comprare scatti rubati hanno anche venduto l’anima al diavolo”.

Paola Barale ha ricevuto la solidarietà dell’ex compagno Raz Degan che nel suo profilo instagram scrive: “Hai mai notato che quando qualcuno dice che gli dispiace dire qualcosa, in realtà non vede l’ora di dirla?” #fuckyoualfonso #ihategossip #idiots Respect! Above all, don’t lie to yourself. The man who lies to himself and listens to his own lie comes to a point that he cannot distinguish the truth within him, or around him, and so loses all respect for himself and for others. And having no respect he ceases to love.”.

La convivenza tra personaggi pubblici e gossip in alcuni mesi, quelli più caldi dell’anno, si fa difficile ma purtroppo è il gioco delle parti.

PIÙ RISPETTO E MENO SCOOP Parlo delle recenti polemiche che mi vedono coinvolta per delle foto pubblicate sul settimanale Chi. Non mi riferisco a quelle che mi ritraggono con il mio ex compagno, ma alle foto rubate dentro casa mia, e per farlo e' stata necessaria una "sana" premeditazione e organizzazione Provo soprattutto indignazione perché mi sento violata nella mia intimità. In un momento privato. Ho piena coscienza che la vita di un personaggio pubblico sia soggetta ad episodi che non condivido , (scatti rubati e quant'altro) anche se l'ho sempre accettato mio malgrado, ma credo che in questo caso sia stato oltrepassato un limite. Ognuno fa il proprio lavoro, ma a volte bisognerebbe anteporre il rispetto allo scoop Credo che questa sia una vera violazione nei confronti di una persona , di una donna in questo caso.. sbattuta in prima pagina solo per vendere qualche copia in più .. E' VERGOGNOSO soprattutto in un momento socialmente così delicato dove ogni giorno si chiede a gran voce più rispetto e meno violenza nei confronti delle donne.. bene questa è una violenza , non ci sono scuse. In ogni caso ho dato mandato al mio legale di tutelare i miei diritti nelle sedi competenti.. grazie a tutti voi per il supporto.. buon weekend ❤️.. #keepdancing 🎶👊🎶💫🦄✨

A post shared by Piribri (@paolabaraleofficial) on