Si è tenuta stamattina, a Milano, la presentazione dei palinsesti Rai per il prossimo autunno. Decisamente entusiasta, nonostante le critiche, il direttore generale Antonio Campo Dall’Orto che manda un messaggio forte e chiaro ai suoi detrattori: “Io ho lavorato per tante aziende, ma una dimensione di cambiamento così forte e grande non l’avevo mai vista” – “Abbiamo appena concluso una stagione positiva e ci prepariamo ad affrontare una nuova sfida puntando sul gioco di squadra. Il nostro obiettivo è di mettere al centro l’individuo pensando però a una dimensione e una identità collettiva: da qui lo slogan che vogliamo lanciare oggi, ovvero Rai – per te, per tutti”.
Insieme a lui i suoi quattro moschettieri: Andrea Fabiano (direttore di Raiuno), Ilaria Dallatana (direttrice Raidue), Daria Bignardi (direttrice Raitre) e Angelo Teodoli (a capo di Rai Gold, che mette insieme Rai 4, Rai Movie e Rai Premium). Ognuno di loro ci ha svelato conferme e novità relative alla propria rete.

“Dopo l’ottimo lavoro della passata stagione non potevamo non confermare Cristina Parodi e Marco Liorni con La Vita in diretta. Lo stesso vale per Massimo Giletti con L’Arena, mentre non sappiamo ancora chi ci sarà dopo di lui per la consueta staffetta di Domenica In” – racconta Andrea Fabiano – “Ci sarà poi Alberto Angela con delle serate speciali intitolate Stanotte a… e naturalmente Carlo Conti, che oltre a Tale e Quale Show dovrà occuparsi del Festival di Sanremo.
La musica sarà grande protagonista sulla rete ammiraglia: “Sono previsti degli eventi in prime-time con protagonisti Renato Zero, Zucchero, Mogol, ma anche Mina e Celentano che il 5 dicembre festeggeranno l’uscita del loro nuovo album (che esce a 18 anni di distanza dal precedente). Poi avremo l’onore di trasmettere la prima della Scala e di avere una serata tutta dedicata a Roberto Bolle. A proposito di danza, a dicembre Heather Parisi e Lorella Cuccarini saliranno sullo stesso palco nello show Nemica amatissima.
Tra le new entry, le più frizzanti saranno in seconda serata con L’importante è avere un piano che vedrà Stefano Bollani incontrare colleghi ed esibirsi con loro, ma anche con Fan Car-Aoke, gioco musicale condotto dall’attore Giampaolo Morelli.
Sul fronte fiction, oltre alle nuove stagioni di serie ormai cult come Il commissario Montalbano e Braccialetti rossi, segnaliamo il debutto de L’allieva, tratto dai romanzi di Alessia Gazzola e con protagonista Alessandra Mastronardi e della versione seriale de La mafia uccide solo d’estate, ispirata all’omonimo film di Pif.

“Vogliamo conquistare definitivamente il pubblico young adult” – ammette Ilaria Dallatana – “Quindi, dopo un’estate all’insegna delle Olimpiadi, torneremo in autunno con delle serate dedicate a Vasco e uno show di Mika, che avrà delle incursioni di Virginia Raffaele. E continua: “Ci faremo un giro tra il Guatemala, la Colombia e il Messico con Pechino Express e daremo spazio a nuovi format come Il Collegio (dove un gruppo di ragazzi verranno catapultati in un collegio del 1960), il docu-reality Giovani e Ricchi, il social coaching Mai più bullismo e un programma condotto da Teo Mammuccari, il cui titolo dovrebbe essere It’s Only Tv.
Rinnovati anche per la prossima stagione Detto/Fatto e anche Quelli che il calcio, nonostante la presenza della Gialappa’s Band non sia ancora stata confermata: “Dopo il successo di questi mesi la concorrenza si è fatta viva con loro, ma siamo quasi sicuri di riuscire a convincerli a rimanere con noi”.
Il 12 novembre su Raidue debutterà, al posto del tanto chiacchierato Virus, Nemo – Nessuno Escluso che secondo la direttrice è destinato a cambiare le regole del talk show. Da segnalare anche il ritorno di Michele Santoro, che condurrà alcune serate di approfondimento.
Torneranno poi serie tv come N.C.I.S., Castle ed Elementary, mentre debutterà Rocco Schiavone (ispirato ai romanzi di Antonio Manzini) con protagonista Marco Giallini.

“Su Raitre abbiamo fatto un restyling del 43,8% del palinsesto, nel giro di soli tre mesi” – racconta Daria Bignardi“Da qui la decisione di dare una striscia quotidiana sia a Chi l’ha visto che a Gazebo, ma anche di mettere Salvo Sottile al timone di Mi manda Raitre”. “Per il resto non potevamo che confermare programmi che costituiscono le fondamenta della nostra rete come Report di Milena Gabanelli, Storie Maledette di Franca Leosini, Ulisse di Alberto Angela, Kilimangiaro di Camila Raznovich, Tv Talk di Massimo Bernardini e Per un pugno di libri con Geppi Cucciari. E aggiunge: “Stiamo lavorando al programma che sostituirà Ballarò il martedì e che sarà condotto dal giornalista Gianluca Semprini. A Massimo Giannini ho fatto una nuova proposta che mi sembra perfettamente nelle sue corde e spero che accetti”.
Il sabato, tra le 20.30 e le 21, Massimo Gramellini sarà per la prima volta da solo con La classifica di che tempo, mentre Fabio Fazio tornerà con Luciana Littizzetto la domenica con Che tempo che fa, che allungherà occupando tutto il prime-time (per intenderci fino alle 22.30). Invece dal 27 ottobre (per nove puntate) si giocherà con Rischiatutto, sempre condotto da Fazio.
Tra le novità: Quante storie condotto da Corrado Augias con la partecipazione di Michela Murgia e della youtuber Sofia Viscardi, Islam Italia di Gad Lerner, La Casa Bianca con la giornalista Iman Sabbah, Skianto di Filippo Timi. Nel 2017 è invece previsto l’arrivo di Pif con una striscia quotidiana e di Virginia Raffaele con uno show tutto suo.
Per quanto riguarda la fiction, è prevista la seconda stagione di Non uccidere con Miriam Leone.

Angelo Teodoli ci racconta invece dell’obiettivo di “costruire una nuova immagine di Rai 4, andando a conquistare il pubblico dei Millennials con prodotti a target”. Quindi non solo musica, serie tv e film, ma anche: “Una striscia access time Pechino Addicted condotta dai vincitori della scorsa edizione ovvero gli Antipodi, ma anche nuovi format come Generation Gap, Smartlove e, in prima serata, il divertente Weekend con il nonno.