Si è tenuta stamattina, all’Università Statale di Milano, la presentazione dei palinsesti Rai per l’autunno 2017. A fare gli onori di casa il neo-direttore generale Mario Orfeo, che sembra avere le idee ben chiare sul servizio pubblico: “Il nostro obiettivo è quello di moltiplicare i valori e i talenti della Rai, per continuare ad essere vincenti anche sul mercato. Noi dobbiamo parlare a tutti, quindi mi assumo l’impegno di allontanarci dalla spettacolarizzazione della politica e della cronaca, per puntare ancora di più sul sociale oltre che sulla cultura. L’informazione è una cosa seria e non si fa con le urla”.

Il pensiero va subito al caso di Massimo Giletti, la cui Arena domenicale è stata cancellata nonostante gli alti ascolti. Alle domande sull’argomento Orfeo risponde: “È una scelta dettata dall’intenzione di armonizzare i contenuti della domenica sulle nostre reti: l’intrattenimento su Rai1 con la nuova Domenica In condotta da Cristina Parodi (in cui non mancherà la cronaca, essendo lei giornalista), lo sport su Rai2 con Quelli che i calcio stavolta nelle mani di Luca e Paolo, l’informazione su Rai3 con Lucia Annunziata che vedrà la sua In ½ h raddoppiare (la prima mezz’ora sarà dedicata a una grande intervista e la seconda all’approfondimento di un tema di attualità)”.

Sempre Mario Orfeo tende poi a sottolineare: “È importante anche difendere il nostro patrimonio di talenti e competenze, che quest’anno abbiamo cercato di tenere con noi, perché perderli sarebbe stato un vero colpo al cuore. Abbiamo deciso di difenderli oggi più di ieri, nonostante le critiche e gli attacchi strumentali”. Questo riferendosi chiaramente a Fabio Fazio, il cui probabile abbandono è stato scampato con l’offerta del passaggio a Rai1 (dove riproporrà Che tempo che fa) con un contratto bello sostanzioso, tanto da far scattare pesanti polemiche. “Il contratto di Fazio è vantaggioso per la Rai, anche perché grazie ai ricavi pubblicitari che porta all’azienda ci permette poi di tenere anche altri talenti” – spiega Orfeo.
Prende quindi la parola lo stesso Fazio: “Mi dispiace che un passaggio per me così importante sia legato a delle polemiche non televisive, ma economiche, tra l’altro portate avanti con eccessiva violenza verbale. Io sono in Rai dal 1983, è casa mia e l’ho sempre difesa ed è proprio per questo ho cercato di rimanere fino alla fine. Quando tutto sembrava ormai perduto è intervenuto Mario Orfeo, che ha preso in mano la situazione. E comunque tengo a precisare che, anche nel caso l’azienda avesse un ripensamento sul contratto, io terrò comunque fede al mio impegno”.

Un altro personaggio che si dava ormai in volo verso altri lidi televisivi è Alberto Angela, per il quale è stato invece confermato l’impegno in Rai con programmi cult come Passaggio a Nord Ovest e Ulisse, oltre per altri progetti in cantiere.

Tra le altre novità dell’autunno 2017 segnaliamo, per Rai1, il passaggio di Francesca Fialdini al fianco di Marco Lioni ne La Vita in Diretta. A prendere il suo posto a Unomattina sarà Benedetta Rinaldi, che farà coppia con Franco Di Mare.
Sempre su Rai1 il 1 ottobre Bebe Vio debutterà come conduttrice in La vita è una figata!; mentre Fiorella Mannoia sarà protagonista del One Woman Show 1,2,3 Fiorella il 23 e il 30 settembre.

Rai2 conferma la maggior parte dei suoi programmi nelle varie fasce orarie e terrà a battesimo il ritorno della serie Camera Cafè – Nuovo Mondo con Luca e Paolo. Ci saranno poi dei cambi: Adriana Volpe, dopo i problemi con Giancarlo Magalli a I Fatti Vostri, passerà alla conduzione di Mezzogiorno in Famiglia con Massimiliano Ossini e al timone di Sereno Variabile ci sarà Giovanni Muciaccia.

Anche su Rai3 ci saranno dei passaggi di testimone: il programma di informazione Agorà sarà condotto da Serena Bortone e da gennaio tornerà Amore Criminale che vedrà non solo dietro ma anche davanti alla telecamera Matilde d’Errico.

Su Rai4, la rete dei millennials, merita di essere segnalato soprattutto Social House, programma con i The Show in cui i due dovrannno ristrutturare delle case con il solo aiuto dei propri contatti social.

E se vi state chiedendo chi sarà il nuovo direttore-conduttore del Festival di Sanremo, sappiate che è ancora tutto da decidere. Intanto Carlo Conti, tra uno show e l’altro, curerà la direzione artistica dello Zecchino d’Oro.