Nel 2014 il giorno di Natale coincide proprio con il giorno dell’uscita dei film nelle sale cinematografiche (il giovedì). Per questo motivo la maggior parte della distribuzione ha preferito sparare le proprie migliori cartucce settimana scorsa, e così la Eagle Pictures si è aggiudicata lo slot natalizio con Paddington.

Film che combina riprese dal vivo e animazione in computer grafica, scritto e diretto da Paul King (già dietro la macchina da presa di Bunny and the Bull), Paddington è tratto da una famosissima serie di racconti scritti da Michael Bond a partire dal 1958.

La serie ha avuto un successo paragonabile, con le relative differenze del caso, a quello di Harry Potter, tanto da aver venduto 35 milioni di copie in tutto il mondo. In un certo senso Paddington prima del maghetto di J.K. Rowling ha portato la “british way of life” in tutto il globo, anche grazie alla serie di cartoni animati realizzata dal 1975.

David Heyman, uno dei produttori dei film di Harry Potter, ha così deciso di portare finalmente su grande schermo un personaggio che, nonostante l’età, continua a essere attuale e divertente anche ai giorni nostri: “Quando di recente ho riletto le avventure di Paddington le ho trovate molto divertenti. Mi hanno fatto ridere ma anche commuovere. In fondo, Paddington rappresenta una storia universale: è la storia di un’anima alla ricerca di una casa, una storia in cui ognuno di noi può identificarsi.

In Perù vive una comunità di orsetti con il mito dell’Inghilterra e la dipendenza per la marmellata d’arance. Paddington è uno di questi, e un bel giorno decide di recarsi a Londra in cerca di ospitalità. Rimasto solo al freddo e gelo, trova accoglienza presso la famiglia Brown, nonostante le iniziale rimostranze del padre. Ma sulla strada di Paddington arriverà una tassidermista malvagia in cerca di vendetta che vuole trasformalo in un animale impagliato.

Il cast del film comprende Sally Hawkins, Nicole Kidman e Hugh Bonneville.

Foto: ufficio stampa