Ci sarà certo da rimanere affascinati dalla versione che Ferzan Ozpetek realizzerà de ‘La Traviata’ di Giuseppe Verdi.

Il regista è infatti alle prese con una messa in scena ‘molto classica’, ma con ‘emozioni nuove’, come lui stesso dichiara.

Sarà “ambientato negli anni a cavallo tra il 1910 e il 1912 e ispirato al mondo di Marcel Proust e agli orientalismi che hanno caratterizzato la Francia di quegli anni. Soprattutto l’influenza dell’impero Ottomano sulla Parigi di fine ’800 e primi ’900”, parola di Ozpetek che ammette “è un’idea che è uscita fuori chiacchierando con Dante Ferretti e che con Alessandro Lai abbiamo messo in atto anche nei costumi. Ma nella classicità ci sono anche emozioni nuove”.

Quanto alle scene, il responsabile è proprio il Premio Oscar Dante Ferretti, mentre i costumi sono di Alessandro Lai.

A dirigere l’orchestra ci sarà invece il Maestro Michele Mariotti, di soli 33 anni.

L’Opera andrà in scena il prossimo 5 dicembre al Teatro San Carlo di Napoli che con Ozpetek inaugura così la stagione 2012-2013.

Un’occasione decisamente da non perdere.