La serata dedicata all’assegnazione degli Oscar, il premio più prestigioso che si possa ricevere come riconoscimento cinematografico – di cui si è già chiacchierato abbondantemente per “l’incidente diplomatico” che ha costato all’attore Eddie Murphy la conduzione dello spettacolo – nonostante abbia luogo a fine gennaio, è già un argomento centrale da cui è scaturito il rumors secondo il quale, Marylin Streep si guadagnerà la terza statuetta della sua carriera.

Le indiscrezioni sono state generate dalle discussioni già in atto tra i critici di settore che, vedendo il trailer di anticipazione del film The iron lady, hanno elogiato l’interpretazione dell’attrice statunitense, già premio oscar per il ruolo secondario di Kramer contro kramer, recitato al fianco di Dustin Hoffman, e per quello di attrice protagonista in La scelta di Sophie diretto da Alan Pakula.

Ma non solo gli anni settanta ed ottanta sono stati prolifici per un’attrice come la Streep, che a tutt’oggi risulta essere l’interprete a cui sono state assegnate più candidature in assoluto, sedici in totale, il che fa ben credere di trovarsi di fronte ad un mostro sacro del cinema.

Ed in effetti la mimica utilizzata per aderire ancor di più ad un personaggio storico ed iconico come Margareth Tatcher, a cui Marylin Streep somiglia già di per sé, ha profondamente e positivamente colpito tutti coloro che, per passione e per mestiere, la danno come vincente alla prossima premiazione.