Poche ore all’inizio della cerimonia di premiazione degli Oscar 2013. Rimangono ancora alcuni interrogativi relativi alle categorie legate agli attori, ma sembra non esserci alcun dubbio sulla statuetta dedicata al “best picture”: il miglior film.

Super favorito, infatti, rimane Lincoln, il colossal di Steven Spielberg dedicato al presidente degli Stati Uniti nei giorni della Guerra civile americana, candidato a 12 statuette. Si racconta la storia non del Presidente, ma del suo intervento più importante, quello che fece approvare pochi mesi prima della sua morte e della fine della guerra di secessione: l’abolizione della schiavitù. L’icona costruita da Spielberg ha un’importante ed essenziale componente patriottica che non può non essere gradita dagli americani, ma che lascia abbastanza indifferenti gli spettatori stranieri, soprattutto se poco istruiti sulla storia statunitense.

Un concorrente robusto per i numerosi riconoscimenti già ottenuti, ma apparentemente tagliato fuori dalla gara è Argo, diretto e interpretato da Ben Affleck, tratto dall’omonimo libro di Tony Mendez e Matt Baglio sulle vicende innescate dopo la rivoluzione iraniana del 1979 con la conseguente crisi degli ostaggi dell’ambasciata statunitense a Teheran. Il film racconta la vera storia della “Canadian Caper”, l’operazione segreta e da brividi organizzata da Mendez per esfiltrare dalla capitale iraniana un gruppo di americani sfuggiti alla cattura.

Penalizzato da critiche e polemiche tartufesche è invece Zero Dark Thirty, diretto da Kathryn Bigelow. Zero Dark Thirty in gergo militare segna un’ora precisa “mezzanotte e mezza”, l’ora in cui nel maggio 2011 scattò il raid dei Navy seals che portò alla liquidazione di Osama bin Laden, nella casa bunker di Abbottabad, in Pakistan.La Bigelow si è resa “colpevole” di avere stracciato il velo di ipocrisie che avvolge le cosiddette “enhanced interrogation techniques”, l’eufemismo che si traduce con “tecniche di interrogatorio rafforzate”, che stanno a indicare le torture, più o meno invasive, waterbording, tecniche di privazioni sensoriali e quant’altro, che nella lotta contro-terroristica servono a ottenere informazioni a ogni costo.

Leggi anche:

Notte degli Oscar 2013: la diretta streaming

 Oscar 2013: tutte le immagini più belle del pranzo delle nomination

Argo film: Ben Affleck prosegue la corsa verso gli Oscar

Razzie Awards 2013: ecco la lista di tutte le nomination

Golden Globe 2013: chi farà il bis agli Oscar?

Oscar 2013: ecco tutte le nomination