Ornella Vanoni ha preso una posizione netta nei confronti della comunità LGBT sul tema del riconoscimento dei diritti civili. In questi giorni molti artisti dicono la loro riguardo ad uno dei temi più scottanti e attuali della panorama politico italiano.

Ornella  Vanoni affida il suo pensiero alla pagina Facebook dove allegando una foto di gay durante un pride scrive: “Conciati così sarà difficile far valere i vostri diritti, già difficili da ottenere. È da tanto tempo che vi consiglio: provate a sfilare con giacca e cravatta e fate vedere che siete persone normali, visto che è la normalità che cercate. Quando vi vedo conciati così ritengo che vi auto mortificate e questo mi da un grande dolore. Avrete sicuramente visto tutti quel meraviglioso film “Pride”. Il piccolo gruppo di gay uomini e donne vanno in soccorso dei minatori. Non erano vestiti da Priscilla! Non era una commedia musicale: hanno dimostrato di essere coraggiosi, generosi, alleati e meravigliosi.”

Per la cantante è una questione di dresscode e si premura di dare consiglio a uomini che amano uomini o donne che amano donne su come vestirsi e atteggiarsi per raggiungere meglio i loro scopi. Il post ha ricevuto moltissimi commenti da chi, anche omosessuale, concordava con la cantante e chi invece dissentiva.

Le parole di Ornella Vanoni possono essere condivisibili se si fa riferimento ai partecipanti ai pride vestiti in maniera appariscente ma la cosa non si può paragonare alle manifestazioni di sabato scorso.

Insomma per la Vanoni l’abito può fare il monaco.

Conciati così sarà difficile far valere i vostri diritti, già difficili da ottenere. È da tanto tempo che vi consiglio:…

Pubblicato da Ornella Vanoni Official Page su Lunedì 25 gennaio 2016