Ora c’è anche Orlando Bloom. Mancava il bell’attore di Canterbury sulla passerella delle stelle di Hollywood, la famosa Walk of Fame, dove gli attori lasciano le proprie impronte.

Ora, però, all’alba dei 37 anni, ecco arrivato il giusto riconoscimento per un interprete molto apprezzato dal pubblico di tutto il mondo, famoso soprattutto per le sue interpretazioni di Legolas nella trilogia de Il Signore degli Anelli e in quella de Lo Hobbit, di Will Turner nella saga dei Pirati dei Caraibi e di Paride in Troy.

Il padre legale di Orlando è Harry Bloom, scrittore sudafricano impegnato nella lotta contro l’apartheid, morto quando Orlando aveva appena quattro anni; il debutto al cinema nel 1997 in Wilde, prima di entrare alla “Guildhall School of Music and Drama” di Londra. Il suo primo ruolo importante nel 2001 con Il Signore degli Anelli. Da lì un’escalation che l’ha portato fino ad essere titolare della stessa numero 2521 sulla Walk of Fame di Hollywood.

LEGGI ANCHE

Il signore degli anelli

La strana cleptomania di Orlando Bloom

Orlando Bloom cuor di leone solo sullo schermo