Anche ieri sera a Milano gli One Direction, così come a Verona, hanno regalato uno show da brividi che ha letteralmente travolto il MediolanumForum di Assago, stracolmo dentro e fuori di adolescenti scatenate.

Migliaia le fan fuori dal palazzetto accorse anche senza biglietto nella speranza di poter ammirare dal vivo: Niall Horan, Zayn Malik, Liam Payne, Harry Styles e Louis Tomlinson.

Un concerto semplice ma con tanto carisma, tanta energia, ingrediente del loro successo mondiale.

La canzone che ha aperto il concerto è stata “Up All Night“, senza sosta poi via via gli altri brani in scaletta con immagini sull’enorme led molto curati e pop “Heart Attack”, “More Than This” introdotto da Niall, “Love You First” e “One Thing” (foto by InfoPhoto).

In un momento di pausa dello show sono apparse le immagini del post party degli One Direction, una casa distrutta dopo ore di baldorie tra tentativi (maldestri) di mettere in ordine, docce (salutate con ovazioni in platea) e poi dritti fuori ad affrontare gli impegni del giorno. E’ il momento di “C’mon, C’mon” e sullo schermo sono apparsi i monumenti simbolo di Londra. Niall Horan, Zayn Malik, Liam Payne, Harry Styles e Louis Tomlinson sono sbucati così fuori dalle botole. Per la ballad “Change My Mind” la band era sospesa in aria su un palco che si spostava via via sopra le teste dei fan per poi approdare alla pedana centrale del parterre. Per uno dei momenti più attesi sulle note di “One Way or Another” dei Blondie e “Last First Kiss”.

Un momento dello show è stato dedicato ai tweet (che avevano tutta l’aria di essere già preparati per lo show) con chi chiedeva ai ragazzi di cantare un brano in italiano (è successo anche a Verona) scegliendo “That’s Amore” appena accennato. Un altro “tweet” chiedeva di simulare una partita di pallone senza palla e poi di intonare la canzone del telefilm “Friends”. Nel frattempo Harry ha chiamato il manager Marco Gastel (molto imbarazzato) perché salutasse il pubblico italiano. Poi lo show è ripreso con “Moments” e “Back for You”.

Non ballano ma offrono comunque uno spettacolo coinvolgente, ottima la produzione con riprese trasmesse sul megaschermo ad arricchire le canzoni.

Ecco il video: