A Cannes oggi è una grande giornata. Oltre alla presentazione al pubblico di “Io e Te” di Bernardo Bertolucci, sarà proiettato in anteprima anche “On The Road”, film diretto da Walter Salles che si ispira all’omonimo libro di Jack Kerouac, pietra miliare di tutto quello che sarà la beat generation.

La storia raccontata nel film ripercorre le stesse tappe di quella che Kerouac ha voluto raccontare più di cinquanta anni fa (il libro fu pubblicato per la prima volta nel 1957), e ne riporta sullo schermo la stessa intensità e la stessa visione che hanno i protagonisti del romanzo.

Tre le figure principali del film: Sal Paradise (interpretato da Sam Riley), Dean Moriarty (Garrett Hedlund) e sua moglie Marylou (Kristen Stewart). Sal è un aspirante scrittore che ha appena perso il padre. Poco dopo incontra Dean, un piccolo delinquente uscito da poco dal riformatorio, e sua moglie, la bellissima libertina Marylou.

I tre sono in cerca di una nuova avventura, di un qualcosa che possa riempire la monotonia delle loro vite e decidono di partire verso l’Ovest, in un viaggio verso la ricerca di se stessi e della loro libertà.

Un omaggio all’America degli Anni ’50 e alle sue contraddizioni, e un omaggio al romanzo di Kerouac, che il regista ha tentato di riproporre fedelmente sullo schermo.