Gli OK Go tornano in grande stile con il loro ultimo singolo, “I won’t let you down”, estratto dal loro quarto album in studio, “Hungry Ghosts”. Il videoclip del brano, caricato meno di 24 ore fa sul loro canale ufficiale di YouTube, ha già iniziato a fare il giro del mondo tanto da contare in pochissimo tempo già 2 milioni e mezzo di views. Facile capire il perché di tanto clamore. Il video in questione è una vera e propria opera d’arte, realizzato con esercito di tecnologia all’avanguardia, dai droni agli sgabelli robotizzati. Ecco le immagini.

Non c’è da stupirsi del successo di “I won’t let you down”. Gli OK Go, infatti, band alternative rock statunitense nata nel 1998, hanno da sempre puntato sulla qualità e la stravaganza dei loro video, diventati il punto forte della loro produzione musicale. Realizzata in collaborazione con Honda, la clip del singolo vede protagonisti i componenti del gruppo americano muoversi a bordo di una specie di mini scooter, gli uno UNI-CUB, dei modelli di sgabelli robotici ancora in attesa di essere messi in commercio che si muovono in base agli spostamenti di chi li sta guidando. Ma quello che più affascina sono senza dubbio le riprese aeree che immortalano delle strabilianti coreografie riprese con una copter-camera e che danno ancora più risalto e spettacolarità ai movimenti e alle figure geometriche ricreate dalle studentesse giapponesi protagoniste del video.

Ottimo lavoro il cui merito va anche attribuito al direttore creativo del video Morihiro Harano che ha girato alcune delle scene più belle della clip con un drone. Dopo lo straordinario successo ottenuto con “The writing’s on the wall”, primo singolo estratto 4 mesi fa da “Hungry Ghosts” siamo certi che gli OK Go saranno ancora in grado di stupire tutti i loro fan con nuove e mirabolanti trovate che, oltre ad esaltare la loro musica, li rendono dei veri e propri campioni di visualizzazioni sul web.