Sembra tutto pronto per la reunion degli Oasis. Secondo quanto riporta il magazine britannico Mirror, Liam e Noel Gallagher stanno mettendo da parte gli antichi dissapori e starebbero progettando di rimettere in piedi la loro storica band.

Gli Oasis stanno davvero per riformarsi? Pare esserne certa una fonte vicina ai due fratelli musicisti che preferisce rimanere anonima. Stando a quanto riporta il tabloid inglese Mirror, tra Noel e Liam Gallagher: “Non c’è nulla di firmato, ma esiste quello che si potrebbe definire un accordo verbale”.

Tra i due fratelli Gallagher d’altra parte c’era già stato un riavvicinamento poche settimane fa, quando Liam aveva postato su Twitter una sua immagine che lo ritraeva con al collo un pass per un concerto del nuovo gruppo del fratello, i Noel Gallagher’s High Flying Birds.

Mentre Noel si sta godendo il buon successo dell’ultimo disco appena pubblicato con la sua band, “Chasing Yesterday”, che ha debutto al primo posto nella classifica degli album più venduti nel Regno Unito, al momento Liam Gallagher si trova invece “a spasso”, visto che è fresco di rottura con il suo secondo gruppo, i poco fortunati e poco longevi Beady Eye.

Secondo quanto riporta la fonte anonima al Mirror, al momento sarebbe soprattutto Liam quello più interessato a un ritorno degli Oasis sui palchi: “La carriera solista di Noel è stata un enorme successo, ma Liam non è stato in grado di fare lo stesso con i Beady Eye e, ora che il gruppo si è sciolto, è pronto ad appianare le divergenze per tornare sul palco insieme alla band”.

Oltre allo scioglimento dei Beady Eye, Liam ha inoltre raggiunto da poco un accordo per gli alimenti con la madre di sua figlia Gemma, la giornalista Liza Ghorbani, e quindi un po’ di soldi di sicuro potrebbero tornargli utili.

Già in passato inoltre Noel Gallagher si era dichiarato aperto alla possibilità di rimettere in piedi gli Oasis, dopo lo scioglimento avvenuto nel 2009 in seguito alle divergenze e ai continui litigi con il fratello Liam. In un’intervista al Rolling Stone, aveva affermato che l’avrebbe fatto soprattutto per una questione di soldi: “Non sono il tipo di persona che lo farebbe per beneficenza”.

Dopo il ritorno sulle scene dei loro storici rivali ai tempi d’oro del Britpop, i Blur, che il 27 aprile pubblicheranno il loro atteso nuovo album “The Magic Whip”, nel 2016 anche gli Oasis torneranno quindi a suonare e magari a incidere un nuovo disco insieme?