Nel 2017 arrivano tante novità e alcune conferme per Miss Italia: il programma legato al concorso di bellezza cerca di innovarsi creando la fascia social ma anche rendendo le Miss in finale protagoniste della serata dal primo minuto dello show che decreterà la nuova Miss Italia. È stata la patron del Concorso Patrizia Mirigliani ad annunciare le novità nella conferenza stampa di presentazione della 78ª edizione di Miss Italia, svoltasi a Milano.

L’apertura della diretta televisiva, sabato 9 settembre alle 21 su La7, sarà affidata alle miss, a Francesco Facchinetti e a dieci ragazzi del corpo di ballo: “Sarà un omaggio spumeggiante a “La La Land”, il film di Damien Chazelle che racconta la storia d’amore tra un musicista jazz e un’aspirante attrice” dice la Mirigliani.

Nella diretta dal Pala Arrex di Jesolo, il musical sarà riproposto attraverso più coreografie, dove le miss saranno presentate al pubblico, tutte assieme, fin dal primo minuto. Una scelta di rottura rispetto al passato, che richiede un grandissimo impegno da parte delle ragazze, che stanno lavorando da professioniste per preparare i diversi momenti del programma. Le ragazze saranno sempre in scena, da vere protagoniste: saranno 30, dieci in meno della precedente edizione, per consentire al pubblico di conoscerle meglio, di apprezzarne qualità e bellezza.

Francesco Facchinetti, confermato alla conduzione dello show, racconta: “Mi sono ritrovato a condurre una nave che ha voglia di cambiamento. L’anno scorso ci siamo divertiti anche con piccole cose e, quest’anno, proveremo a fare ancora meglio. Cercheremo di farle cantare e ballare. E poi sarà ancora una volta un’edizione social, senza dimenticare che l’anno scorso l’hashtag #missitalia è stato trending topic mondiale. Ai miei figli insegno quanto sono belle le cose semplici, come il sole e il mare. E noi raccontiamo una delle nostre bellezze”.

Chi sono le Miss?

Le miss del 2017 sono studiose, ambiziose, impegnate nel sociale, consapevoli. L’età media è di 20 anni: la più grande ha 26 anni, le più giovani sono quattro diciottenni. 27 sono diplomate, 17 sono iscritte all’università. Sono sportive: ben 10 praticano la danza, ci sono campionesse di equitazione, di atletica ed ex agoniste di nuoto. Tre sono curvy, tre hanno origini straniere, una è affetta da una lieve forma di disabilità. È lei la voce di un messaggio di inclusione dell’handicap nel mondo della bellezza, e colpisce per la sua straordinaria determinazione.

Miss Italia sempre più social

Nasce il titolo onorifico di “Miss Italia Social”: cinque giurati tra influencer, blogger e youtuber sceglieranno la ragazza che rappresenta meglio la generazione “iperconnessa”. Miss Italia Social è il proseguimento del concetto di “ragazza della porta accanto”.

Miss Italia Chef

Innanzitutto Miss Italia Chef, un altro titolo onorifico che entra nella storia del concorso. Può essere considerata la novità più curiosa di questa edizione. Le 30 ragazze più belle d’Italia, vestiranno i panni da chef e metteranno alla prova le loro abilità culinarie nelle cucine de “La Casa di Miss Italia”. Guidate da Simone Rugiati, chef principe de La7 e conduttore di “Cuochi e fiamme”, le miss daranno vita a tre entusiasmanti appuntamenti pomeridiani in onda il 6, 7 e 8 settembre su La7, alle 14:20.

Le mamme delle miss finaliste protagoniste in tv

In diretta, sabato 9 settembre ci sarà l’“appello alla nazione” da parte delle mamme delle due finaliste. È un’altra delle principali novità di questa edizione.

Miss Italia per il rispetto di Venezia

Tra le principali novità di quest’anno, la partnership con Venezia attraverso l’adesione alla campagna #EnjoyRespectVenezia. “La parola rispetto ci affascina, ci coinvolge – ha detto Patrizia Mirigliani, ricevuta dal sindaco Luigi Brugnaro assieme alle 30 finaliste – non possiamo parlare di bellezza senza parlare di rispetto, di problemi sociali, di volontariato, di disabilità ecc. Venezia è una sintesi di questa visione e siamo grati ad un sindaco che si sta mostrando sensibile su questi fronti. Siamo felici di far coincidere la nostra storia con quella straordinaria di una città magnifica come questa”.

Miss Italia e la disabilità

A svelare un importante momento per lanciare un messaggio di inclusione è Patrizia Mirigliani: “Sarà una puntata sull’onda dell’allegria a partire dalla sigla di apertura, che metterà in luce le doti da showgirl delle miss. La 31ª, Rossella Fiorani, lancerà poi un messaggio di inclusione dell’handicap nel discorso riguardante la bellezza e racconta da inviata quello che accade a Jesolo con le ragazze. Vorrei poi evidenziare come La 7 creda ancora più che in passato al Concorso Miss Italia, al quale ha deciso di dedicare ben cinque puntate”.

La giuria

Miss Italia 2017 sarà scelta dai telespettatori, tramite il televoto, e da una giuria formata da cinque personaggi cari al pubblico, che rinnovano la fama delle mitiche giurie della storia del Concorso: Christian De Sica, Gabriel Garko, Nino Frassica, Manuela Arcuri e Francesca Chillemi.

Rachele Risaliti, Miss Italia 2017, dopo quasi un anno confessa: “Questa corona dà un brivido irripetibile, che dura un anno. È giusto che venga indossata da un’altra ragazza, ma abbandonarla, restituirla, non è facile. Ho incontrato persone formidabili, a cominciare da Patrizia Mirigliani. E magnifici sono stati – e sono – la mia mamma, il mio babbo e la mia famiglia allargata, resa ancora più’ unita da questo titolo, che abbiamo condiviso. È vero, siamo stati tutti Miss Italia. Come Federico, il mio fidanzato. Tutti mi hanno seguita e accompagnata ogni volta che è stato possibile. Ed ho considerato la loro presenza un grande atto di amore”.