E’ andato tutto (quasi) come previsto in questa 86.a cerimonia degli Academy Awards: il nostro Paolo Sorrentino ha portato a casa la tanto ambita statuetta d’oro emozionando l’Italia tutta (ecco il video con il suo discorso di ringraziamento), Alfonso Cuaròn ha fatto incetta di premi tecnici e Leonardo DiCaprio ancora una volta è tornato a mani vuote a casa.

Trionfa, invece, nonostante le grosse polemiche che ruotano intorno al regista del suo film, Woody Allen, la splendida Cate Blanchett come migliore attrice protagonista in Blue Jasmine, meritato anche il riconoscimento come Migliore Attore a Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club, mentre unica nota inaspettata è stato il colossale insuccesso del promettente American Huslte che, nonostante le 10 candidature, torna a casa con un pugno di mosche.

Ecco tutti i vincitori nel dettaglio:

Miglior film
12 anni schiavo di Steve McQueen

Migliore regia 
Alfonso Cuarón per Gravity

Migliore attrice protagonista
Cate Blanchett per Blue Jasmine

Migliore attore protagonista
Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club

Migliore attrice non protagonista
Lupita Nyong’o (12 anni schiavo)

Migliore attore non protagonista
Jared Leto per Dallas Buyers Club

Migliore sceneggiatura non originale 
John Ridley (12 anni schiavo)

Migliore sceneggiatura originale
Spike Jonze per Her

Miglior fotografia
Emmanuel Lubezki per Gravity

Migliore scenografie
Catherine Martin e Beverly Dunn (Il Grande Gatsby)

Miglior film straniero
La grande bellezza di Paolo Sorrentino (Italia)

Miglior film d’animazione
Frozen – Il regno di ghiaccio di Chris Buck, Jennifer Lee e Peter Del Vecho

Migliori effetti speciali
Tim Webber, Chris Lawrence, David Shirk e Neil Corbould per Gravity

Migliore montaggio
Alfonso Cuarón e Mark Sanger per Gravity

Miglior sonoro
Glenn Freemantle per Gravity

Miglior montaggio sonoro
Skip Lievsay, Niv Adiri, Christopher Benstead e Chris Munro per Gravity

Miglior colonna sonora
Steven Price per Gravity

Miglior canzone originale
Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez per Let It go (Frozen – Il regno di ghiaccio)

Miglior trucco e acconciature
Adruitha Lee e Robin Mathews per Dallas Buyers Club

Migliori costumi
Catherine Martin e Beverley Dunn per Il Grande Gatsby

Miglior documentario
20 Feet from Stardom di Morgan Neville, Gil Friesen eCaitrin Rogers

Miglior corto documentario
The Lady in Number 6: Music Saved My Life di Malcolm Clarke e Nicholas Reed

Miglior cortometraggio
Helium di Anders Walter e Kim Magnusson

Miglior cortometraggio d’animazione
Mr. Hublot di Laurent Witz e Alexandre Espigares

(Foto by InfoPhoto)