Continua la bagarre tra Nina Moric e Belen Rodriguez. Qualche giorno fa la showgirl croata aveva attaccato gratuitamente la modella argentina attraverso il suo profilo Instagram, apostrofandola come “cesso” e “trans brutto“. La Rodriguez, che di certo non le manda a dire, aveva subito risposto a tono, attaccando a sua volta la Moric sui social:

“Fate caso alle sue folli parole, parla costantemente di lei, gli insulti non sono per noi, solo le sue stupide proiezioni su se stessa, come se si guardasse allo specchio e parlasse con il suo riflesso. Colpa del suo drastico squilibrio mentale“.

Ma la bella croata non molla la presa e, così, è tornata a lanciare le sue offese all’interno della trasmissione radiofonica “La Zanzara“ in onda su Radio 24. Ai conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo Nina ha ribadito la sua opinione riguardo l’argentina:

“Belen? L’ho chiamata ‘viado’. E’ un trans e basta e mi scuso coi viados e i trans per averli paragonati a lei. Era un cesso e sembrava un trans brutto. E dal vivo cesso rimane si è rifatta pure il c*lo sto viados”.

La Moric ha così rincarato la dose fino a raccontare un’aneddoto del passato per mettere sempre più in cattiva luce la Rodriguez:

“Belen non è una bella persona come voi tutti pensate. Quando era con mio figlio girava per casa nuda, Carlos ha avuto gli incubi da quando aveva cinque anni, lei mi minacciava di morte e di portarmi via mio figlio, ma stiamo scherzando? Deve stare zitta, è una strega cattiva e prima o poi verrà fuori”.

Insomma, volano parole pesanti e lo scontro sembra non volersi placare quindi, per adesso, non resta che aspettare le prossime puntate di questa guerra a colpi di dichiarazioni al vetriolo.