Nina Moric è tornata ad attaccare verbalmente Belen Rodriguez. Già in passato le due ex storiche di Fabrizio Corona avevano avuto qualche discussione a distanza, ma questa volta la modella croata si è davvero superata parlando della showgirl argentina.

Nina Moric non ha usato certo espressioni politically correct parlando della “rivale” Belen Rodriguez. Nel corso di un’intervista concessa ai microfoni del programma radiofonico condotto su m20 da Selvaggia Lucarelli con Fabio De Vivo, la croata si è davvero sbizzarita nel definire l’argentina.

Se negli scorsi giorni l’aveva già definita “una strega cattiva”, adesso ha ulteriormente rincarato la dose. Nel corso dello show radiofonico, Nina Moric a proposito di Belen ha dichiarato: “Andava in giro con le tette di fuori, nuda davanti a mio figlio di 5 anni. Gli faceva la manicure, la pedicure e gli tagliava i capelli corti. Tu, come madre, cosa avresti fatto? [...] Lei è una cagna in calore vera, anche quando non è a letto con il proprio fidanzato. È più falsa delle banconote fatte con il papiro. Io non ho niente contro nessuno ma dico le cose in faccia. Se lei vuole parlare e dire il contrario, a me non frega niente. Con mio figlio si è comportata da cagna e ho tutto il diritto di dirlo. È stato uno sfogo. Lei è la preda più facile, non sa rispondere”.

Nina Moric ha anche parlato dell’ex Fabrizio Corona, recente protagonista del docufilm Metamorfosi: “L’importante è che lui faccia il bravo padre e non usi nostro figlio per scopi mediatici [...] Io spero che cambi, anche se io credo che le persone non cambiano ma si rivelano. Spero di sbagliarmi, questa volta”.

Riguardo all’affidamento del figlio Carlos avuto con l’ex paparazzo, Nina Moric ha dichiarato: “Non mi è mai stato tolto. È successa una piccola lite in casa fra me e mia madre. Mia madre si è pentita e per non denunciarla ho detto che sono stata io. Le madri, a volte, fanno cose strane. Ho detto io a Carlos di chiamare il 118. Mia madre non è più in grado di capire le cose, non c’era una valido motivo. Mi dispiace dirlo, ma ha degli sbalzi di umore, se la prende con me e questa volta sono stata vittima. […] Io ho spiegato a Carlos che è un gioco. Ho cercato di regalargli momenti sereni. Ho fatto uno studio per fargli capire che va tutto bene e andiamo tutti d’accordo. Il bambino è sereno con sua madre, con suo padre e con sua nonna”.