Ricordiamo tutti Nick Luciani come il cantante dalla chioma bionda dei celeberrimi “Cugini di Campagna“, gruppo musicale pop italiano fondato nel 1970 a Roma.

Già da due anni il cantante è uscito dalla band ma solo oggi, intervistato da Alex Achille su Radiochat.it, ha voluto sfogarsi lanciando frecciatine al vetriolo ai suoi ex compagni:

Ho deciso di lasciare i Cugini di Campagna, nel 2014, per via di diversi contrasti fra me e Ivano che non voleva dare spazio alla mia creatività e ai miei progetti. Appena tornato solo, ho pubblicato l’album dal titolo ‘Ricomincio da me’, composto da cover e brani inediti tutt’ora in vendita negli store musicali ma al momento di promuovere la mia nuova vita artistica in televisione, ho trovato la strada bloccata“.

In particolar modo Luciani si scaglia contro Ivano Michetti, uno dei fondatori della band, che per primo gli avrebbe messo il bastone fra le ruote:

“Ho dato l’anima ai Cugini di Campagna, per vent’anni ho vissuto cose belle e brutte, sono cresciuto artisticamente seguendo le direttive che il leader della band dettava standomene buono e tranquillo, poi, però, ho detto basta ed ho deciso di ricominciare da solo [...] Oggi Ivano Michetti sta bloccando i miei passaggi televisivi, diffidando le trasmissioni che mi chiamano ospite. In sostanza, i Cugini di Campagna, non vorrebbero far capire alle persone che la formazione è cambiata“.

Insomma, il cantante biondo non le manda di certo a dire e quindi ha inviato un messaggio chiaro a Michetti, con l’intento di poter continuare a fare carriera senza intralci:

“Ora basta davvero, la gente deve sapere la verità e voglio anche dire ad Ivano che ognuno dovrebbe andare per la propria strada in pieno rispetto e senza intralciare il lavoro dell’altro, spero che recepisca il mio messaggio in maniera positiva, sono aperto a qualsiasi chiarimento in merito”.